Mafia: ordinanza copia e incolla, Cassazione annulla arresti

La Cassazione ha annullato tre delle ordinanze con cui il Tribunale del riesame di Palermo aveva disposto la scarcerazione di tre degli indagati coinvolti nel blitz antimafia denominato Montagna. L’operazione della direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, eseguita alla fine di gennaio, riguardava in particolare le cosche della provincia di Agrigento. Il riesame aveva ritenuto che l’ordine di custodia cautelare del Gip fosse stato copiato e incollato dalla richiesta dei pubblici ministeri e aveva annullato 28 provvedimenti su 63. Adesso pero’ la cassazione ha a sua volta annullato le prime tre ordinanze di questo tipo. Riguardano il medico di Cammarata (Agrigento) Pietro Reina, Giovanni Gattuso e Raffaele La Rosa. Il fatto che l’annullamento sia con rinvio comportera’ una nuova discussione che si terra’ a Palermo davanti al riesame, in composizione diversa da quello che aveva gia’ deciso. I nuovi giudici dovranno attenersi ai principi di diritto stabiliti dalla Suprema corte. Le motivazioni non sono ancora note.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine