“Mare nostrum”, è sempre più scontro fra si e no. Vota il nostro sondaggio…

Si fa sempre più un gran parlare dell’operazione “Mare Nostrum” che sta duramente impegnando la Marina Militare italiana e le Forze dell’Ordine. Grazie a questa missione si stanno salvando centinaia di migliaia di vite, in cerca di speranza.

L’operazione, però, divide sempre più.

LA POSIZIONE DEL SI:

“Il governo difende a spada tratta l’operazione ‘Mare nostrum’ e si schiera contro le mozioni di Forza Italia e Lega che chiedono la fine dell’operazione. “Il governo – ha detto Graziano Delrio durante la discussione nell’Aula del Senato sulle mozioni – e’ fortemente contrario alla sospensione dell’operazione Mare nostrum”. Ed ancora: “Andiamo fieri dell’operazione Mare Nostrum che ha premesso di soccorre 39mila migranti”. Per il sottosegretario alla presidenza del Consiglio l’80% dei migranti approdati sulle coste italiane “hanno le caratteristiche per essere considerati rifugiati”. 

LA POSIZIONE DEL NO:

“L’Italia ha gia’ accolto migliaia di clandestini, grazie anche a un impegno eccezionale della nostra Marina, come ha fatto notare il Capo dello Stato. Ma con tutto il rispetto per Napolitano, sarebbe un errore enorme non ammettere l’evidenza dei fatti. Mare Nostrum e’ stata un fallimento”. Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI). “Ma che cosa si aspetta a interrompere un’operazione che finora ha fatto solo da taxi per i clandestini e ha rimpinguato le tasche dei trafficanti di morte?”, chiede Gasparri.

“Altri 2.800 clandestini in arrivo in Italia…Basta!!! Quanti altri morti si dovranno piangere? Quanti altri milioni si dovranno buttare via? Tra qualche giorno andro’  in Sicilia per dire stop a Mare Nostrum”. Lo annuncia Matteo Salvini.

[poll id=”3″]

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine