Mario Giarrusso (M5S) sul “caso Scicli”: “Chiederò intervento Antimafia. Chi fa patti col diavolo non rappresenti le istituzioni”

“Chiederò alla Commissione bicamerale di occuparsi celermente del ‘caso Scicli’ e delle presunte infiltrazioni mafiose nel comune ragusano”.

Lo afferma in una nota senatore del Movimento 5 Stelle, Mario Giarrusso, componente della Commissione Nazionale Antimafia.

“Sappiamo – dice Giarrusso – che la magistratura catanese si sta occupando con scrupolo della vicenda che vedrebbe coinvolta una cosca mafiosa che avrebbe gestito l’appalto dei manifesti elettorali, condizionando l’affidamento e la gestione del servizio rifiuti e decidendo sui destini di fiere e mercatini”.

giarrusso di matteoMentre in città, a seguito della lettera apparsa oggi sulle colonne del nostro giornale on-line (LEGGI – link articolo), tutti tacciono e nessuno rilascia dichiarazioni, la politica nazionale ed il Senatore Mario Giarrusso, da sempre attento alle questione legate agli Enti Locali ed alle presunte infiltrazioni mafiose, interviene con una agenzia di stampa (Fonte: LaPresse).

“Il sindaco ex centrista, oggi sostenuto dal Pd, Franco Susino – afferma Giarrusso nella nota – non ha saputo indicare, ad oggi, chi ha affisso i suoi manifesti elettorali. Di converso, si scopre, attraverso la stampa, di incontri, da lui richiesti, e tenuti nei bar malfamati del paese, con gli esponenti del clan per larghe intese politiche ed elettorali”.

Ed ecco la richiesta “shock” dell’esponente 5 Stelle: “Chiederò alla Commissione Antimafia – annuncia Giarrusso – alla luce dell’inchiesta della magistratura catanese, delle dichiarazioni che singoli consiglieri comunali hanno ingenuamente reso alla stampa, e del silenzio imbarazzante del sindaco Susino, di affrontare a brevissimo il ‘caso Scicli'”.

La conclusione di Giarrusso è durissima e non lascia spazio ad interpretazioni.

“Non è accettabile che chi è disposto a fare patti anche col Diavolo pur di essere eletto, e di restare poi in sella, rappresenti le istituzioni democratiche in una terra in cui l’esempio, il buon esempio – conclude Mario Giarrusso -, vale più di ogni altro valore”.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine