Migranti, ‘Aita Mari’ lascia Augusta per la Spagna, “senza quarantena”

La nave della ong Salvamento maritimo umanitario, ‘Aita Mari’ torna al porto di Burriana in Spagna. L’equipaggio ha messo in salvo 50 migranti in difficoltà nel Mediterraneo centrale, migranti che sono stati trasferiti al porto di Augusta assegnato dalle autorità italiane come ‘pos’ di sbarco. Le procedure si sono effettuate il 31 maggio. Con un tweet, da Aita Mari fanno sapere che “dopo lo sbarco e test anticovid negativi, nel rispetto della legge, le autorità italiane concedono il mandato di uscita a Burriana, senza la quarantena”. È il primo caso di autorizzazione ad una nave ong di proseguire nella attività senza la quarantena. Nei precedenti casi si era sottolineata la difformità di disposizioni che hanno riguardato le navi commerciali e mercantili da un lato e dall’altro le navi ong. Recentemente la Sea Eye4 con nessun test anticovid positivo né di persone soccorse né di equipaggio a bordo, è stata posta in quarantena a Pozzallo dove ha sbarcato 407 migranti salvati in 6 eventi sar diversi, quarantena disposta prima a 14 giorni e poi ridotta a 10. 

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine