Modica, aveva iniziato la fase 2 dello spaccio: arrestato dai Carabinieri Antonino Tripodi

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modica hanno arrestato in flagranza di reato un uomo per detenzione ai fini di spaccio di ingente quantitativo di sostanze stupefacenti. 

L’attività dei militari dell’ Arma aveva tratto origine dall’azione di controllo del territorio e di raccolta informativa utile alla repressione del fenomeno del traffico di stupefacenti. Il giovane è stato oggetto di diversi servizi di osservazione per comprendere se le notizie in merito ad un’intensa attività di spaccio di droga fossero confermate, ed i Carabinieri hanno trovato il momento propizio per svolgere gli opportuni accertamenti nel pomeriggio di ieri. L’attività di perquisizione domiciliare molto approfondita ha, infatti, permesso di rinvenire un vero e proprio market della droga in pieno centro storico di Modica. Infatti, il giovane di 25 anni deteneva nella propria abitazione ben un chilo e mezzo di marijuana suddivisa in tre buste di cellophane, oltre 120 grammi di cocaina che doveva ancora essere suddivisa in dosi, 35 grammi di hashish, ed una somma contante di oltre 1500 Euro. La droga immessa sul mercato avrebbe fruttato oltre ventimila Euro. Un sequestro di proporzioni estremamente rilevanti per la città di Modica, ed infatti, l’operazione che ha visto l’arresto in flagranza di Antonino Tripodi, operaio, residente a Modica, infligge un colpo efficace alla c.d. Fase 2 dello spaccio di droga nella città, infatti, la rinnovata voglia dei giovani e meno giovani di incontrarsi e trascorrere momenti ricreativi insieme, ha sicuramente risvegliato la necessità di trafficare stupefacenti.

L’arrestato è stato tradotto presso la Casa circondariale di Catania, su disposizione del Pubblico Ministero della Procura di Ragusa, dottor Scollo.

L’incessante attività di controllo del territorio rivolta a prevenire la recrudescenza dei fenomeni criminali nel territorio modicano vede impegnate le numerose pattuglie delle Stazioni Carabinieri e del Nucleo Operativo e Radiomobile, così da permettere un’attenzione costante alle esigenze dei cittadini del territorio.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine