La Modicanese risolve il “rebus” allenatore, sulla panchina rossoblù il duo Macrì – Alecci

Modica – La Modicanese ha due nuovi allenatori per la sua panchina. Si tratta di Saro Alecci e Pippo Macrì che andranno a sostituire Massimo Battaglia che qualche giorno prima dell’inizio della preparazione per sopraggiunti impegni personali ha deciso di non continuare la sua “avventura” in rossoblù.

La dirigenza presieduta da Mommo Carpentieri si è messa subito a lavoro e nel giro di 48 ore ha risolto il problema affidandosi a due vecchie conoscenze del calcio modicano. Pippo Macrì (nella foto) è stato per moltissimi anni un beniamino della tifoseria modicana e dopo aver militato con la maglia dei “tigrotti” per moltissimi anni, qualche stagione fa è stato anche tecnico del Modica. Il tecnico di origini messinesi, inoltre, ha allenato anche Scicli, Ragusa, Pozzallo e qualche anno fa è accorso al “capezzale” della Moticea riuscendo nell’impresa di portare in salvo la formazione del presidente Giuseppe Frasca che allora militava nel campionato di Promozione.

Anche Saro Alecci ha vestito la maglia rossoblù della Contea con la quale si è tolto tante belle soddisfazioni e nell’era Cundari è stato l’allenatore della formazione “juniores”  (ha vinto la fase provinciale) e collaboratore di Seby Catania con la prima squadra.

Stasera i due nuovi tecnici saranno presentati alla squadra e subito dopo dirigeranno il primo allenamento al “Vincenzo Barone”, dove la Modicanese si allena da due giorni sotto lo sguardo attento di Emanuele Sarta con la collaborazione di Emanuele Gianchino che torna nello staff tecnico dopo la breve parentesi al Modica calcio dello scorso come preparatore dei portieri.

Ieri pomeriggio, intanto, la dirigenza modicana ha inviato in Lega domanda di ripescaggio in Prima Categoria allegando tutta la documentazione necessaria e la quota d’iscrizione al torneo. Ora si deve solo aspettare il responso che arriverà nei primissimi giorni di settembre.

Dopo aver saputo ufficialmente a quale campionato i rossoblù saranno ammessi la dirigenza valuterà le occasioni di “mercato” per cercare di rinforzare ulteriormente la rosa che è già molto competitiva.

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine