Morte sospetta di una donna ucraina: indagini della Polizia

Un iscritto nel registro degli indagati, sequestro della salma e autopsia. Un caso da risolvere per la Polizia di Stato e che riguarda il ritrovamento sabato sera del corpo senza vita di una donna ucraina, Larysa Lysenko 58 anni. Nel pomeriggio di ieri al termine di una serrata attività di indagine è stato notificato il provvedimento di iscrizione nel registro degli indagati al 52enne N. C. con precedenti di Polizia in casa del quale è stata rinvenuta senza vita la donna 58enne, ed è stato disposto il sequestro della salma, fino a ieri a disposizione dell’Autorità giudiziaria. È stato lui stesso ad allertare i soccorsi. La principale ipotesi di reato è l’omicidio preterintenzionale. Il pm che coordina l’attività di indagini per la Procura di Ragusa è Marco Rota. Alle 12.30 è stato conferito l’incarico peritale per l’effettuazione dell’esame autoptico che verrà eseguito nel pomeriggio. La Procura ha nominato il medico legale Giuseppe Iuvara che opererà assieme al tossicologo forense Pietro Zuccarello. L’indagato attraverso il legale Daniele Drago non ha nominato consulenti di parte. Ieri la Polizia scientifica che indaga assieme alla Squadra mobile iblea, ha effettuato un sopralluogo nella abitazione dove è stata trovata la donna.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine