Morto Peppe Lucifora, si infittisce il mistero

Nemmeno nel corso della perquisizione/sopralluogo di oggi effettuato dai carabinieri nella abitazione di Largo XI febbraio al quartiere Dente di Modica, sono state trovate le chiavi della stanza nella quale e’ stato trovato chiuso e cadavere, Peppe Lucifora, 57enne la cui morte e’ ancora avvolta dal mistero. L’uomo, parzialmente svestito, sarebbe morto per asfissia e l’autopsia, che verra’ effettuata domani, dopo il conferimento dell’incarico, all’obitorio dell’ospedale di Modica, servira’ a chiarire anche questa circostanza. La famiglia di Lucifora che si e’ affidata all’avvocato Ignazio Galfo “al momento non rilascia alcuna dichiarazione” e non avrebbe nominato alcun consulente. L’esame autoptico verra’ effettuato dal medico legale Giuseppe Iuvara e sara’ presente anche un tossicologo. Le indagini coordinate dalla Procura di Ragusa e affidate ai carabinieri, proseguono a ritmo serrato. Al momento non sarebbero state trovate immagini di impianti di videosorveglianza utili. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine