Il Sindaco Moscato dopo la nostra inchiesta sulla gestione della spazzatura: “Non permetteremo interessi criminali”

Giovanni Moscato

Il Sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, a seguito della nostra inchiesta su mafia e gestione della nettezza urbana, è pubblicamente intervenuto, affermando:“Siamo sempre stati in prima linea – ha spiegato il sindaco – a difesa delle leggi e della legalità e e alla luce dei recenti episodi di cronaca che hanno riguardato un rappresentante dell’azienda abbiamo già chiesto con immediatezza delucidazioni alla Prefettura: infatti con nota del 30 maggio chiedevamo di conoscere lo stato dell’azienda circa l’aggiornamento della propria posizione in white list e a seguito dell’arresto di un rappresentante dell’azienda abbiamo, in data 27 giugno, richiesto ulteriori chiarimenti. Ecco perché infatti l’affidamento del servizio è stato fatto solo in via provvisoria: in questa città non permetteremo la presenza di qualsiasi interesse criminale .La tutela della città e la salvaguardia da qualsiasi tipo di interesse mafiogeno sono alla base della nostra attività amministrativa e la collaborazione con le Prefetture serve proprio per capire lo stato di fatto di tale brutta situazione. Ci atterremo scrupolosamente alla legge senza fare sconti a nessuno. Per la prima volta in questa città il servizio è stato affidato con bando pubblico per il rispetto della trasparenza e del buon andamento della pubblica amministrazione  e se qualcuno pensa di essere portatore di interessi non leciti allora ha sbagliato indirizzo e sopratutto ha sbagliato città”.

A stretto giro di posta risponde l’onorevole Ciccio Aiello (che ieri aveva inviato alle Istituzioni ed alla stampa – LEGGI) che afferma:

“E te pareva…! Giochino di non sapere…. che cosa ? Intervenga la Procura. Abusi, omissioni, violazioni, elezioni. Assunzioni, modifica appalto, nuovi prezzi….e la nuova gara?”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine