Nel 2018 Abbate si ricandidera’ a Sindaco di Modica

Tranquilli miei cari concittadini, non si tratta di alcun effetto della calura estiva di questi giorni ! Quanto mi accingo a scrivere è solo frutto di una nota diramata ieri dall’ufficio di gabinetto del Sindaco di Modica che ha avvertito il bisogno, a due anni dalle prossime amministrative, di rassicurare i modicani che tutte le notizie circolate nei mesi scorsi circa una presunta sua candidatura alle prossime Regionali o alle Politiche non abbiano alcun fondamento se non altro – egli sostiene – per la semplice ragione che molto è stato fatto, tanto c’è ancora da fare. E continua asserendo :”Troppo per esaurirlo nei due anni rimanenti. Questa mia scelta può essere condivisa o meno, farà felice qualcuno e farà storcere il naso ad altri. Ma se i cittadini vorranno ribadirmi la fiducia non potrò fare altro che ringraziarli e continuare a lavorare ogni giorno sul territorio, incontrando la gente, ascoltando i loro problemi per cercare la soluzione migliore”.

Fin qui l’intempestiva boutade d’un uomo che evidentemente non si rende davvero conto di quanto improvvisato e scadente sia stato il proprio operato nei tre anni dal suo insediamento, di quanto sia stato opportunista e disponibile con chi gli ha fatto comodo ed assolutamente inidoneo ed arrogante con chi ha trovato il coraggio di denunciare pubblicamente le sue tante malefatte e dei tanti cittadini che non godono delle sue grazie .

Ma neanche questo può destare stupore poiché è abbondantemente provato che chi come lui è caratterizzato da incurabile egocentrismo non ha nemmeno senso della vergogna ad avventurarsi in tesi che non stanno in piedi nemmeno con le stampelle.

Desta semmai avvilimento e senso di compassione il fatto che provi a smentire le voci che lo volevano candidato alle Regionali o alle prossime Politiche.

Coloro che seguono le vicende politiche locali sanno che il signor Abbate, da oltre un anno,prova ad entrare nel Pd ,che da quello locale a quello romano gli ha chiuso la porta in faccia nonostante le sue tante trasferte.

E’ di pubblico dominio inoltre che le ha studiate tutte per entrare nelle grazie dell’Onorevole Nino Minardo presso cui si reca con assidua frequenza, sperando che lo stesso lo possa aiutare nell’ambito salto di qualità che sogna da sempre.

Dunque Abbate di quale amore per Modica sta blaterando ?

La verità, l’unica inconfutabile, è che ha visto sempre più sfumare ogni sua ambizione ed ora è costretto a ripiegare su una seconda ricandidatura a Sindaco, ma anche per questa non sarà una passeggiata perché una parte notevole dei modicani ha finalmente capito che dietro l’immagine di agnello con la quale si è presentato agli elettori tre anni fa si nascondeva un lupo famelico di protagonismo e di centralismo della peggiore specie.

E la gente, caro Abbate, non dimentica !

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine