Non accetta la separazione, la perseguita e la minaccia: arrestato 36enne dalla Polizia

La Polizia di Stato – personale della Squadra Mobile, unitamente a personale del Commissariato di Modica- nel pomeriggio del 28 agosto u.s., ha tratto in arresto un trentaseienne, incensurato, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dall’Autorità Giudiziaria per il reato di “atti persecutori”.

In base all’attività investigativa svolta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ragusa, è stato ricostruito che l’ex coniuge, a seguito della separazione, si è reso responsabile di una serie di atti persecutori, arrivando anche a minacciare la ex moglie, provocando alla donna forti stati di ansia e paura.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’odierno risultato testimonia il costante impegno della Polizia di Stato, nell’incessante attività di contrasto ad ogni forma di violenza, anche in ambito domestico.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine