Da non crederci: 1-7!

Scrivo mentre sono in viaggio per Berlino e non oso pensare l’euforia che troverò nei bar e nelle strade, ma poi penso che sono tedeschi, e che l’esaltazione sarà circoscritta, nonostante ieri sia stato davvero incredibile, eccezionale, esaltante.
Così fra qualche anno racconterò a mia nipote che “quando lei era piccola andai a trovarla quel giorno che la Germania ne fece sette in casa del Brasile”: da raccontare ai nipotini!

foto (1)Il Brasile (orfano di Neymar e Thiago Silva, cioè i suoi due migliori)  inizia abbastanza compatto, a nei primi dieci minuti sembra poter ripetere la buona gara contro la Colombia. Ma è un fuoco di paglia, la Germania  che aveva iniziato timida e quasi in contropiede, diventa presto padrona della situazione e dopo essere passata in vantaggio con il solito Müller, nel giro di venti minuti segna altri 4 gol, così da essere già alla mezz’ora, incredibilmente avanti per 0-5! Assurdo, impensabile, umiliante.
Qualsiasi aggettivo utilizziate è sempre parecchio lontano dal rendere l’idea dell’atmosfera surreale che si doveva respirare allo stadio. Tragedia in atto!
I tedeschi nella ripresa rallentano un po’, ma i brasiliani non vanno oltre qualche mischia e fischiatissimi finiscono per subirne altri due, dai teutonici che per loro indole non regalano mai.
Proprio allo scadere il beffardo gol della bandiera per il clamoroso (davvero!) 1 a 7 finale.

Oggi sarà la volta di Argentina e Olanda, con gli europei che sembrano più squadra, ma con i gauchos che possono contare sul fattore Messi, il diez in cerca di consacrazione. La Germania attende, ed io, in terra alemanna, li osserverò da vicino.

#tresonolecose
– è stato il mondiale di Neymar anche quando non c’era #vertebrad’Achille

– Klose il giocatore con più reti nella storia dei mondiali, staccato Ronaldo #bionico

– la Germania ha un’altra velocità, anche nel pallone e stavolta non incontrano noi, quindi hanno ottime possibilità #bestianera

Condividi
Vivo a sudditunisi, dopo aver girato l'Italia per un po'. Sono zio di una regina degli elfi, tifo l'Inter dai tempi in cui perdevamo sempre, ma eravamo invincibili. Voto il Pd quasi per lo stesso motivo. Scrivo di pallone, ma ho un libro nel cassetto dal titolo goloso. Alè.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine