Omicidio Loris, il giorno del Riesame. Il legale della madre: “Veronica sa di essere innocente”

Si terrà questa mattina l’udienza del Tribunale del Riesame che deciderà sul ricorso per la scarcerazione di Veronica Panarello, la madre del piccolo Loris Stival, il bambino di otto anni di Santa Croce Camerina (Ragusa) ucciso il 29 novembre scorso.

La giovane donna è in carcere dal 9 dicembre scorso con l’accusa di aver ucciso il figlio e di avere poi tentato di occultarne il cadavere, trovato qualche ora dopo la notizia della scomparsa del piccolo in un canalone abbandonato a pochi chilometri da Santa Croce Camerina.

“Veronica sa di essere innocente e quindi si presenterà di fronte ai giudici con l’animo di una persona che non ha commesso alcun crimine”, ha fatto sapere il suo legale, Francesco Villardita. Il Tribunale del Riesame avrà tempo fino al 3 gennaio per decidere.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine