Paolo Borsellino 27 anni dopo

Amo l’Italia, amo il nostro Paese, ma in giornate come questa ho tanta rabbia.
Non so in quale altro Paese per 27 anni, per lunghi 27 anni, si sia evitato di trovare la verità su così tanti Uomini e Donne dello Stato.
Non so in quale altro Paese una parte dello stato (con la s minuscola) abbia fatto guerra ad un’altra parte. 
Non so in quale altro Paese, dopo una manciata di giorni da una strage che fece saltare in aria uno fra i Giudici più esposti, Giovanni Falcone, non si sarebbe fatto di tutto per evitare che a morire fosse anche l’altro Giudice, quello che tutti sapevano fosse il prossimo: Paolo Borsellino.
A volte mi domando se noi, nella nostra indifferenza, quella verità la vogliamo davvero.
Quella verità va cercata fino all’ultimo e non solo per i familiari di Paolo Borsellino, o di Agostino Catalano, Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta), Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.
Ma per ognuno di Noi.
Quella verità ce la devono, anche se per svelarla dovremo renderci conti che pezzi dello stato (con la s minuscola) abbiano svenduto grandi Uomini dello Stato (con la s maiuscola) come #Borsellino #Falcone.
No, non è finito tutto quel 19 luglio di 27 anni fa. Ma la storia è ancora da scrivere e noi urleremo a squarcia gola finchè anche l’ultimo responsabile non pagherà.
Perchè Voi la verità la volete, vero?

27 anni dopo, ma Voi la verità la volete?Amo l'Italia, amo il nostro Paese, ma in giornate come questa ho tanta…

Geplaatst door Paolo Borrometi op Donderdag 18 juli 2019

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine