Una partita di calcio per favorire l’integrazione tra i popoli, il Modica in amichevole giovedì al “Barone”

Lo Sport e il calcio in particolare possono essere uno strumento per favorire l’integrazione tra i popoli e per “regalare” un momento di gioia a chi nella vita tanto fortunato non è stato.

Con questo spirito, i giocatori del Modica hanno accolto con entusiasmo l’invito arrivato dall’Amministrazione Comunale e dopo aver ottenuto con merito la salvezza e sfiorato i play off nel campionato di Eccellenza giovedì alle 17 al “Vincenzo Barone” indosseranno nuovamente le scarpette “bullonate” per affrontare in una gara amichevole la formazione “Allievi” del Modica Airone.

A “rinforzare” i “Tigrotti” ci saranno dieci ospiti della Cooperativa “La Forza della Vita”. Si tratta di ragazzi minorenni provenienti da Gambia, Senegal e Mali che sono sbarcati nella nostra isola e hanno richiesto asilo politico.

“Siamo contenti di poter sposare questa causa – spiega il presidente Pietro Bellia – perchè crediamo fortemente nella forza del calcio come collante dei popoli. Luca Filicetti e gli altri calciatori rossoblù – continua il presidente del Modica calcio –  sono stati subito disponibili a scendere in campo per questa nobile causa. Daremo ai ragazzi tutto il materiale tecnico di cui hanno bisogno per giocare la partita. E chissà che tra di loro non ci sia anche qualche elemento che potrebbe far comodo alla nostra squadra in futuro.  Invito tutti gli appassionati al “Barone” – conclude Pietro Bellia – per poter assistere a questo incontro carico di mille significati simbolici”.

Condividi

sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 – 9 -1966. Ho studiato all’Istituto Tecnico Commericiale “Archimede” di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80′ (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport “minore” a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine