Una Passalacqua Ragusa “sottotono” vince il derby “delle Isole” contro un “roccioso” Cus Cagliari

Passalacqua Ragusa – Cus Cagliari 72 – 63

Passalacqua Ragusa: Ivezic 12, Gorino 8, Cinili, Mauriello, Galbiati 10, Walker 6, Gonzales 1, Nadalin 11, Valerio, Pierson 24, n.e. Sorrentino e Bennardo, all. Molino.

Cus Cagliari: Micovic 9, Correal 6, Stoppa 4, Taylor 14, Gatti 4, Arioli 7, Brunetti 2, Soli 4, Liston 13, n.e. Ruggeri, all. Restivo.

Arbitri: Boscolo, Pirati e Castiglione.

Parziali: 20 – 17, 40 – 33, 59 – 52.

Ragusa – Decimo sigillo consecutivo e testa solitaria a punteggio pieno della classifica del massimo campionato di basket femminile per la Passalacqua Spedizioni Ragusa che al “PalaMinardi” ha battuto 72 – 63 il quadrato Cus Cagliari delle ex Micovic e Soli.

Le “Aquile” biancoverdi ieri al “PalaMinardi” hanno volato basso sentendo forse più del lecito la prova sottotono della Walker scesa in campo a mezzo servizio per via di un problema fisico che ne ha condizionato la prestazione, ma il successo a permesso alle ragusane di conquistare il pass per la final four di Coppa Italia con tre giornate di anticipo.

A prendere per mano le vice campionesse d’Italia di coach Nino Molino è stata l’altra americana Pierson che con 24 punti a referto è stata la top score del match.

Ragusa ha iniziato il derby “delle Isole” con il freno a mano tirato permettendo al roccioso quintetto sardo che è rimasto sempre in partita mettendo spesso in difficoltà le padrone di casa che già avevano sofferto la formazione di Restivo nell’amichevole precampionato.

L’inizio del match è molto equilibrato con le due formazioni che “sgomitano” punto a punto, ma al suono della prima sirena sono le padrone di casa a chiudere avanti di tre lunghezze (20 – 17).

Cagliari non demorde e continua a restare in scia delle “Aquile biancoverdi” che cercano l’allungo, ma la difesa ragusana non è solida come nelle precedenti uscite e Cagliari ne approfitta per non far fuggire le loro avversarie che al riposo lungo sono avanti di 7 lunghezze (40 – 33).

Al rientro dagli spogliatoi la Passalacqua non riesce a carburare e la gara resta sostanzialmente in equilibrio con le sarde che riducono il gap fino al 52 – 49.

Pierson, tuttavia continua a imperversare sotto canestro e Ragusa mantiene il +7 (59 – 52) fino al suono della terza sirena.

Nel quarto tempino le ospiti cercano ancora di reagire, ma alla serata poco felice di Gonzales (nella foto di Giovanni Cassarino) e Cinili è compensata dalla mano “calda” di Nadalin e Galbiati e pur con qualche sofferenza di troppo il quintetto ibleo porta a casa il decimo successo consecutivo che permetterà loro di arrivare da capolista solitaria alla difficile trasferta della prossima settimana sul campo dell’Umana Venezia terza forza del campionato di serie A1.

Questi nel dettaglio i risultati della giornata:

CAMPIONATO SERIE A1 BASKET FEMMINILE

 

RISULTATI X^ GIORNATA

Passalacqua Ragusa – Cus Cagliari 72 – 63

Famila Schio – Ceprini Orvieto 96 – 45

Calligaris Triestina – Umana Venezia 54 – 91

Lavezzini Parma – Acqua&Sapone Umbertide 58 – 72

Pallacanestro Vigarano – Saces Napoli 75 – 59

GesamGas Lucca – CariSpezia La Spezia 58 – 75

Techmania Battipaglia – Fila S. Martino 70 – 67

 

CLASSIFICA

Passalacqua Ragusa 20

Famila Schio 18

Umana Venezia 14

Acqua&Sapone Umbertide 14

Fila San Martino 12

GesamGas Lucca 12

Cus Cagliari 10

Techmania Battipaglia 10

Saces Napoli 8

Lavezzini Parma 6

Pallacanestro Vigarano 6

Ceprini Orvieto 4

CariSpezia La Spezia 4

Calligaris Triestina 2

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine