Quando uno spray antiaggressione, diventa ausilio per un’aggressione…

Sembra quasi surreale, ma ahimè accade da qualche settimana a questa parte lungo le coste del Ragusano e non (episodi sono stati denunciati anche in alcune località del Siracusano non tanto distanti da noi) che alcuni malcapitati siano stati aggrediti dopo avere ricevuto il getto dello spray che dapprima provoca la chiusura degli occhi con una parziale cecità anche se temporanea (gli effetti durano circa 20-25 minuti) e poi la parziale chiusura delle vie respiratorie.

Veniamo ai fatti recentemente accaduti.

La vittima, un giovane residente in provincia di Ragusa, si appresta verso le 22 circa a parcheggiare la vettura per raggiungere un gruppo di amici , compiuta la manovra di parcheggio raccatta gli oggetti personali posti sul sedile passeggero della sua vettura, una volta giratosi sente lo sportello lato guida aprirsi, non fa neanche in tempo a capire chi e cosa stia succedendo che viene immediatamente cosparso di spray e dopo colpito al volto e al corpo da quattro persone (tre delle quali di probabile nazionalità Rumena), numerosi saranno i colpi inferti al viso e alla testa senza avere possibilità alcuna di potersi difendere.

Gli aggressori, dopo avere stordito il giovane, rubano dei soldi e scappano via.

E’ chiaro che siamo davanti ad episodi di microcriminalità, da parte di  “personaggi” ormai noti alle Forze dell’ordine poiché tossicodipendenti e rei di reati minimi quali spaccio e furto, ma è impossibile non pensare che quello che voleva essere il tentativo di rubare una piccola e irrisoria somma (poche centinaia di euro) poteva evolversi in tragedia.

Al malcapitato, che se la caverà con 15 giorni di prognosi salvo complicazioni, auguriamo una pronta guarigione, sperando che quanto prima possa dimenticare quanto di assurdo gli sia accaduto.

Alessia Sudano

Condividi

Alessia Sudano , classe 1976 Modicana di adozione ma Catanese nel DNA.
Da numerosi anni si occupa di Marketing strategico o come lo definisce simpaticamente lei “Emozionale”
Curiosa, allegra, intransigente, testarda, moglie , madre e donna in carriera, tratta la vita alla sua maniera
( a colpi di sorrisi).
Da sempre impegnata nel sociale, adora gli animali, ama dipingere scrivere e ascoltare la musica (solo quella giusta)
Si cimenta in questa nuova avventura “Punti di svista” perché a quanto pare ed a suo dire ,ci sarà sempre qualcosa che merita attenzione e che non ha la giusta considerazione.
In cantiere per lei un libro a quanto si vocifera autobiografico.
La sua massima? Parlate da uomini saggi, comportatevi come gente comune…….

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine