Ecco quanto costerà l’estate ai modicani…

Dopo le luminarie carnevalesche, piazzate in ogni angolo della città e i “generosi” contributi concessi a molte feste e festicciole, organizzate durante il primo anno di vita della Giunta di Ignazio Abbate, arriva la tanto attesa opportunità di riportare Marina di Modica all’antico splendore degli anni ’80.

“Forse ce la faremo, ma i piaceri (si dice) si pagano, ed i modicani dovranno sborsare, tramite le tasse ed i tributi che pagheranno “comodamente” entro tutto il 2014, oltre 200mila euro solamente per l’estate modicana 2014.” Lo afferma il coordinatore di Cittadini Liberi, Giorgio Iabichella, avendo appreso della ennesima “spesa pazza” deliberata dalla Giunta Abbate. Con l’atto n.198 del 25 luglio 2014, difatti, gli assessori ed il Sindaco, Ignazio Abbate, deliberano di prenotare una spesa di 231.232 euro per attuare il programma estivo.

“La nostra impressione – dichiara Iabichella – è che quanto affermano i pochi oppositori politici, rimasti a Palazzo S. Domenico, sia verosimile. L’approvazione “frettolosa” del bilancio di previsione consente all’Amministrazione Comunale di poter prelevare, tranquillamente, tutte le somme che servono (senza dover rispettare i dodicesimi del precedente bilancio) per tentare di dimostrare che Modica è “rinata” sotto le mani di Ignazio Abbate.”

“Sono tutti felici e contenti quindi, a parte i lavoratori della SPM (ex Multiservizi) che criticando, legittimamente, le scelte del Primo Cittadino, gli chiedono di pagare le loro retribuzioni di maggio e giugno, prima di “sperperare” certe ingenti somme.”

“Ma allora – conclude il coordinatore del movimento Cittadini Liberi – godiamoci l’estate 2014   organizzata dallo staff di Ignazio Abbate, ridendo, mangiando e bevendo spensieratamente (per adesso),  dalla frazione rivierasca di Marina di Modica fino a quella rurale di Frigintini. Prosit.”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine