Quasi 16mila migranti arrivati a Pozzallo nel 2015. Il Prefetto Vardè: “Una emergenza strutturale”

prefetto vardè

Sono stati 15.777 i migranti finora giunti a Pozzallo nel corso dell’anno, 53 gli episodi riferibili a sbarchi, alcuni trasferimenti: una “emergenza strutturale” come l’ha definita il prefetto di Ragusa, Annunziato Varde’, intervenendo alla giornata di studi sull’analisi del fenomeno migratorio a Ragusa.

Il viceprefetto Rosanna Mallemi ha messo in evidenza il sistema dell’accoglienza che ingloba anche la cosiddetta accoglienza di secondo livello, quella dei richiedenti asilo, le strutture temporanee, i centri sprar e le strutture per minori. Sarebbero 1200-1300 i migranti “vulnerabili” ospiti nel centri iblei.

E poi le presenze straniere stanziali, 23.978 nella provincia di Ragusa, un aumento del 6 per cento rispetto allo scorso anno ed una incidenza del 7,5 per cento sulla popolazione globale, in linea con il resto d’Italia ma controtendenza sul dato regionale che attesta l’incidenza al 2 per cento.

Oltre ai centri “tradizionali”, Vincenzo La Monica, Caritas, ha parlato di un percorso di sensibilizzazione delle famiglie che ha portato alla fine a individuare nella gratuita’ dell’ospitalita’, quasi novecento tra abitazioni private e parrocchie, disposte ad ospitare migranti singoli o famiglie: 306 posti al nord, 156 al centro e 445 al sud come chiesto da Papa Francesco.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine