Quattro giovani bagnanti salvati nel Ragusano da guardia costiera e protezione civile

Una richiesta di aiuto. Quattro ragazzi di origine albanese non riuscivano a tornare a riva a Marina di Ragusa. La sala operativa della Capitaneria di Porto di Pozzallo ha assunto il coordinamento con l’immediato invio della motovedetta di ricerca e soccorso CP 325, e del personale del presidio di Protezione civile del Comune di Ragusa, con un gommone in dotazione nel limitrofo porto turistico. I ragazzi sono stato messi in salvo e, una volta recuperati, i quattro sono stati condotti presso la spiaggia di Marina di Ragusa dove ad attenderli erano presenti il personale dei Vigili del Fuoco e gli operatori sanitari del 118 già allertati. Uno dei ragazzi è stato trasferito presso l’Ospedale civile di Ragusa. Prima del rientro in porto a Pozzallo, la CP 325 ha effettuato ulteriori verifiche nello specchio acqueo interessato dall’episodio al fine di scongiurare la presenza di ulteriori bagnanti in difficoltà. 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine