Ragusa, il vergognoso furto del “sanificatore” si conclude con la restituzione

L’apparecchio per la sanificazione delle ambulanze rubato il 17 novembre da un locale del Pronto soccorso dell’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa, è stato ritrovato due ore fa. “Direi che è stato fatto ritrovare” dichiara Giuseppe Lombardi, responsabile regionale del servizio prevenzione e protezione della Seus che gestisce il servizio 118 della Regione Sicilia. L’attrezzatura, un sanificatore per le ambulanze che agisce in fotocatalisi, viene utilizzato dopo ogni intervento di trasporto di casi sospetti e conclamati Covid ed era posizionato in un locale del Pronto soccorso per.agevolare le operazioni. “Credo che l’ondata di indignazione che si è sollevata dopo il fatto, abbia fatto ricredere e tornare sui suoi passi l’autore del gesto – conclude Lombardi – . L’apparecchio comunque sarebbe stato individuabile dal numero di serie. Ce lo hanno fatto ritrovare danneggiato in una tenda esterna al Pronto soccorso del Giovanni Paolo II, ma almeno lo hanno riportato”. I danni da una prima stima, ammonterebbero a circa 600 euro.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine