Ricordare Falcone in modo non consueto: combattendo! (di Salvatore Calleri)

Come ricordare oggi Falcone a 26 anni dalla sua uccisione… Ho riflettuto a lungo e quest’anno ho deciso di essere in toto politicamente scorretto.

Il mio modo di ricordare Falcone sarà quindi quello di affrontare 3 casi spinosi.

Il primo è l’autobomba di Limbadi. Parlare dell’autobomba dimenticata. Oggi si preferisce dire che la mafia fa affari senza sparare e senza minacciare. Balle. Non è così. Parlare della autobomba nella terra dei Mancuso significa ricordare Falcone.

Il secondo è seguire i soldi del riciclaggio internazionale. Non vengono seguiti. Se ve lo dicono sappiate che non è vero. In giudicato c’è un solo caso di riciclaggio internazionale da parte della mafia arrivato in Cassazione. Avete capito bene… Un solo caso. Seguire veramente i soldi significa ricordare Falcone.

Il terzo è difendere i giornalisti investigativi per davvero tipo Borrometi e tipo Giacalone che ben rappresentano la categoria. Troppe volte si sottovaluta. Troppi soloni sminuiscono i lavori dei pochi giornalisti investigativi che abbiamo in Italia. Ricordare Falcone significa combattere la mafia assieme a loro.
Tre casi e tre modi di ricordare Falcone… Ossia di continuare a combattere ogni giorno la mafia… Perchè il problema n° 1 in Italia è la mafia non l’antimafia sia chiaro!

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine