Ripulire la Fontana della Pace…ci pensa Vittoria delle finestre rotte!

936034_1429863177243766_158993821_nIntento riuscito per l’associazione Vittoria delle finestre rotte la quale la scorsa settimana aveva sollecitato l’azienda dei rifiuti e l’amministrazione a intervenire sulle condizioni della Fontana della Pace a causa dell’inciviltà di alcuni cittadini e in parte, perché no, anche della trascuratezza dell’amministrazione. Grazie alla collaborazione della Sap la nuova azienda dei rifiuti solidi urbani insediatasi da pochissimi mesi nella città di Vittoria e alla disponibilità del responsabile tecnico del comune, dott. Gaetano Nicosia, un passo avanti è stato fatto con la fornitura di 3 cassonetti. La nota di Carmiliano Raffaele autore del gruppo di facebook Vittoria delle finestre rotte: “Siamo riusciti ad avere 3 bidoni per i rifiuti da posizionare alla Fontana della Pace, come avevamo richiesto. A nostre spese, inoltre, abbiamo fatto realizzare alcuni cartelli di sensibilizzazione con la speranza che possano servire, in qualche modo, a ricordare ai cittadini l’importanza di tenere pulita la propria città.”

Impegno costante di questi ragazzi per mantenere pulita la città di Vittoria e i suoi monumenti nonostante l’amara constatazione dell’incuria e della poca collaborazione da parte di vittoriesi incivili e poco rispettosi. Ci hanno pensato loro a ripulire il sito lanciando un appello di chi non intende vivere in queste condizioni. L’appello di quella parte della cittadinanza che tiene al decoro della propria città, al rispetto ambientale e quindi al benessere di tutta la collettività. Per le generazioni future e per tutti noi. Ma evidentemente il concetto di educazione è molto sui generis per alcuni soggetti. Continua la nota di Carmiliano Raffaele : “Stamattina, tanto per cambiare, la fontana della pace era il solito immondezzaio di bottiglie di plastica e di vetro, nonostante fosse stata pulita qualche giorno fa, e allora ci siamo armati di scopa e paletta e abbiamo pulito, semplicemente per dimostrare che c’è una parte dei cittadini di Vittoria che non ci sta a vivere in mezzo alla sporcizia. La strada che porta all’educazione ed al rispetto per gli spazi comuni è ancora tanto lunga nella nostra città e sicuramente servirebbe l’intervento di chi amministra per investire sul senso civico, dato che le singole associazioni come la nostra non hanno né i soldi né la forza di impatto sufficiente per intraprendere la massiccia campagna di sensibilizzazione della cittadinanza che servirebbe.”

E per concludere un inciso sui murales della fontana e una proposta all’amministrazione comunale: “Per quanto riguarda i murales della fontana, se il Comune non è intenzionato a farli sistemare, cercheremo degli sponsor e se ci daranno le autorizzazioni necessarie, provvederemo a farli rifare, lanciando un concorso di idee per i ragazzi delle scuole, come si faceva una volta, al fine di ripristinare una vecchia tradizione che vedeva coinvolti i giovani della nostra città e allo stesso tempo migliorare l’immagine ed il decoro dell’ingresso di casa nostra.”

 

Condividi
Originaria di Ragusa ma residente in Vittoria dove ha conseguito la maturità liceale e l’anno successivo quella magistrale per ottenere l’abilitazione all’insegnamento (1999-2000). Laureatasi in lingue e letterature straniere insegna negli istituti superiori privati. Tutor universitario ha collaborato per sei anni con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha realizzato con il FEI una guida multilingua sui diritti e doveri degli immigrati e lavorato come socia e mediatrice linguistico-culturale per minori immigrati non accompagnati presso la cooperativa sociale Alfa di Vittoria. Traduce testi letterari in lingua inglese e spagnola e collabora con Mister Go e Accademia Britannica come organizzatrice vacanze-studio all’estero. Quando può mette qualcosa in valigia e viaggia moltissimo. Le sue mete? Spagna, Turchia, Marocco…

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine