Rissa in piazza del Popolo. Individuati due “baby aggressori”

Sono passate due settimana dalla violenta rissa verificata sabato 5 ottobre in Piazza del Popolo a Vittoria. Da allora gli agenti di polizia non hanno mai sospeso le indagini per risalire agli autori della rissa che ha destato grande clamore. Numerosi sono stati gli appelli, da privati e organismi pubblici che da un lato hanno deprecato l’ignobile episodio e dall’altro hanno sollevato il problema della sicurezza, in un luogo, peraltro che nel corso degli ultimi anni è divenuto il centro di aggregazione principale dei ragazzi vittoriesi.

Il Commissariato di Polizia di Vittoria ha quindi innalzato il livello dei controlli nelle giornate e soprattutto nelle ore a rischio, dalle 22 del giorno prefestivo ad oltre l’una del giorno successivo, proprio al fine, con la presenza di agenti, di scongiurare il ripetersi di fatti analoghi.
Contemporaneamente, ha continuato le indagini volte a fare luce sull’episodio del 5 ottobre, per individuarne gli autori e denunciarli all’autorità giudiziaria.
E’ così che grazie alla collaborazione di alcuni testimoni ed alle informazioni acquisite si è arrivati ad identificare due persone, di un gruppo di almeno 8/10 uomini che per futilissimi motivi, la sera del 5 ottobre, alle 23.30 circa aggredirono due giovani vittoriesi, entrambi ventenni, causando loro contusioni, escoriazioni ed a uno dei due addirittura un trauma cranico minore, con prognosi di 5 e 10 giorni.
Si è accertato che un gruppo di ragazzi, spavaldi e arroganti aveva preso di mira un altro gruppetto di loro coetanei. Prima avevano chiesto loro che gli venissero offerte delle sigarette, poi che potessero provare degli occhiali che uno teneva. Al netto rifiuto, il primo giovane è stato invitato a spostarsi in un vicolo vicino per discutere meglio la cosa. Intuito ciò che poteva accadere la vittima si era rifiutata di seguire il provocatore e senza mezzi termini era stato investito da calci e pugni, prima da uno solo, e poi da almeno altri sette ragazzi.
Visto quello che accadeva un amico della prima vittima si era intromesso per separare i litiganti, restando pero’ coinvolto nella rissa.
Ieri, si è giunti all’identificazione degli aggressori. Si tratta di
Z.N., marocchino 19enne, residente a Vittoria e
G. G., vittoriese, minore di età.
Entrambi sono stati segnalati alle rispettive Procure, ordinaria per il maggiorenne, per i minori per l’altro, perché ritenuti responsabili dei reati di rissa e lesioni personali.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine