Tre rumeni armati ed ubriachi creano scompiglio a Scoglitti, interviene la Polizia Municipale

Tre rumeni, armati di coltelli e forbici, hanno gettato in allarme una via di Scoglitti.

E’ accaduto ieri quando, gli uomini della Polizia municipale, sono intervenuti nella zona del belvedere di Via Messina, a Scoglitti, dove erano stati segnalati tre rumeni che, in evidente stato di ubriachezza e armati di coltelli e forbici, creavano allarme tra i residenti e i passanti.

La pattuglia del Corpo guidato dal comandante Cosimo Costa è arrivata sul posto intorno alle 17, mentre giovani, bambini e famiglie che si recavano al mare. Il terzetto di stranieri – formato da un quarantacinquenne con precedenti per maltrattamenti in famiglia e da due incensurati di 60 e 32 anni – è stato bloccato, perquisito e accompagnato negli uffici del Comando: dopo le formalità di rito, per due dei fermati, quelli addosso ai quali sono state trovate le armi, è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria per il reato di porto di armi o strumenti atti ad offendere.

Il tempestivo intervento della Polizia municipale, che in linea con gli obiettivi dell’amministrazione comunale – che ha posto come prioritario il tema della sicurezza dei cittadini – ha intensificato i servizi dislocando il proprio personale tra Scoglitti e Vittoria, ha evitato che la presenza dei tre rumeni ubriachi ed armati potesse produrre gravi conseguenze.

“Nonostante la carenza di personale – dichiara Costa – stiamo garantendo tutti i servizi sia in città che nella frazione rivierasca, assicurando prevenzione e controllo e irrogando le necessarie sanzioni. Siamo in prima linea nei controlli stradali e in quelli ambientali: sono state emanate nuove disposizioni sul conferimento dei rifiuti, sui lotti e sulle aree urbane in stato di abbandono, sulle fumarole nelle zone agricole, sullo spreco di acqua potabile, e i miei uomini sono al lavoro per farle rispettare. Ribadisco l’impegno mio e di tutta la Polizia municipale, che ringrazio per lo spirito di servizio che quotidianamente dimostra, anche per il prosieguo di questa estate, che certamente vedrà aumentare lo sforzo e il sacrificio degli operatori in corrispondenza dell’aumento dei villeggianti e degli appuntamenti di svago offerti da questa amministrazione”.

“Ringrazio la Polizia municipale per l’impegno che profonde al servizio della città – afferma il sindaco, Giovanni Moscato – e condanno con forza gli atteggiamenti di chi mette a repentaglio la sicurezza dei cittadini. Mi rivolgerò al Prefetto di Ragusa perché episodi come quello accaduto ieri a Scoglitti non sono tollerabili: così si rischia di vanificare gli sforzi compiuti dalle istituzioni. Chiedo la collaborazione dei cittadini, che invito a segnalare ogni comportamento incivile, molesto o pericoloso”.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine