Salsomaggiore, Montecatini, Jesolo e…Esterina Rumè!

enza salsomaggioreFino a qualche anno fa il nome della città di Salsomaggiore era sinonimo di Miss Italia o città della salute per le sue terme, ma da quando, per motivi che per noi inizialmente incomprensibili, la manifestazione e’ stata spostata a Montecatini, separazione sofferta dopo 41 anni di matrimonio mediatico, la città emiliana non è più la stessa. Quegli alberghi che prima apprezzavano le bellezze di tante ragazze italiane con l’unico sogno di diventare delle miss, adesso appaiono come ville abbandonate durante la guerra persino il giardino sembra essere più triste. Non vi nascondo che è stato anche il mio sogno sfilare da Miss, quindi mi sono recata a Salsomaggiore con tanto di fotografo dietro per sentirmi “diva” per un giorno, tuttavia, quando si affrontano viaggi si conoscono nuovi luoghi e nuovi sapori: amore a prima vista la sosta in gelateria. Il mio è stato un viaggio tra i gusti di tutta l’Italia, sapori e profumi di terre vicine e lontane attraverso i gelati, dal pistacchio di Bronte (Sicilia) al gelato Barozzi (ricetta esclusiva tratta dall’omonima torta) di Vignola (Emilia Romagna). Corrado Sanelli, maestro gelatiere e titolare dell’omonimo locale di Salsomaggiore, mi ha sorpresa e conquistata con i suoi gelati dai gusti imprevedibili, realizzati con la tecnica dell’azoto liquido. Non si può dir di no all’invito ai suoi assaggi, ipnotizza, rende quasi schiavi del piacere, delizia il palato con la cremolata di fragole, la granita di limoni di Sicilia, e il gusto di mandorla salata. Ma il tempo si ferma all’assaggio di gorgonzola e miele, per poi riprendere a girare sempre più veloce con i gusti di formaggio e pere e quasi stremata dal piacere al palato mi soffermo ai gusti autunnali della pattona e zucca all’amaretto. Persona quasi di altre epoche, con quella gentilezza che ormai sembra non appartenere più al nostro tempo. Un vero artigiano che lavora ancora con tutta l’anima, che riesce a donare una gratificazione extrasensoriale. Trovare questo magico luogo non è difficile, arrivando infatti dal viale del centro di Salsomaggiore, si nota la “marea umana” che aspetta con pazienza il proprio turno per entrare in un locale piccolo, le cui vetrine attraggono i palati che assaggiano ed emettono suoni di estasi a conferma che innovazione e tradizione formano un connubio vincente. Riprendo il mio viaggio e continuo la mia “sfilata” come reginetta del gelato, magari domani in contemporanea alla sfilata di Miss Italia e tra una “leccata” di gelato e un’altra farò il tifo per la mia conterranea modicana Esterina Rumè. Olè.

Condividi

Enza Iozzia modicana di origini, dal 2001 vive a Piacenza. Nello stato di famiglia risulta sposata con 2 figli. Professionalmente è impegnata nel sociale. Per apparire nelle varie testate giornalistiche si è “inventata” un nuovo modo di fare cultura Il suo motto: Non è l’arte a rendere la donna diva, ma è la DONNA a rendere l’arte divina.

3 COMMENTI

  1. cara Enza, il tuo articolo letto ora è una vera e propria “pugnalata”. Mi spiego: serata passata con amici, brillantemente aperta con una delle migliori pizze sfornate a Milano … la chiusura, a completare la passeggiata digestiva favorita da un clima ancora piacevolissimo, non è però stata all’altezza: credo di aver “gustato” il più insignificante gelato che abbia mai mangiato … e se sono ancora sveglio (alle 2:40 ora solare!) è perché continua a pesarmi sullo stomaco. Tu invece starai dormendo sognando fantastiche creme …

  2. Cara Enza, sono orgoglioso di averti avuto come preziosa collaboratrice, e critico letterario, nelle mie pagine culturali, un paio di anni fa. E sono fiero che tu sia stata per un po’ di tempo mia “allieva” di giornalismo. Ora cammini con le tue gambe. Anzi voli, e voli alto! Il tuo reportage è ben fatto, esauriente, ha un bel ritmo e si legge tutto d’un fiato. Complimenti di cuore, avanti così!

    • Paolo che piacere ritrovarti tra queste pagine virtuali, sei sempre il mio mentore. E sei sempre troppo di parte, ma grazie, grazie per il tuo affetto.

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine