Scherma: riparte da Foggia il calendario “Cadetti”, la Conad Modica in pedana con sette atleti

Modica – Si disputerà domani e domenica a Foggia la seconda prova nazionale “cadetti” di fioretto. La Conad Scherma Modica sarà presente nella città pugliese con sette “moschettieri” under 17.

Carolina Cavallo e Simona Di Raimondo saliranno in pedana per il fioretto femminile, mentre Simone Alecci, Ugo Glorioso, Ettore Mallia, Gabriele Portelli e Bruno Salerno, difenderanno i colori del sodalizio modicano nel fioretto maschile.

A guidare la spedizione in Puglia ci saranno il maestro Eugenio Migliore e l’istruttore Stefano Pedriglieri.

I primi buoni risultati a livello nazionale e internazionale per la società presieduta da Maria Monasteri, intanto, sono arrivati lo scorso fine settimana.

Ad Avellino, infatti, nella prova zonale riservata agli schermidori del Sud Italia, Stefano Pedriglieri e Bruno Salerno hanno ottenuto il pass per partecipare alla seconda prova Open Nazionale e hanno buone chances per ottenere la qualificazione per i campionati Italiani Assoluti di giugno in programma a Torino.

In campo internazionale, invece, Giorgio Avola è tornato a gareggiare in Coppa del Mondo a Parigi, dove ha ottenuto una medaglia d’argento nella prova a squadre. Il “conte” insieme a Baldini, Cassarà e Aspromonte, in finale sono stati sconfitti di una stoccata (45 -44) dagli Stati Uniti che hanno recuperato un gap di sette stoccate.

 

Un risultato ottenuto all’ombra della Tour Eiffel, tuttavia, lascia ben sperare in vista della qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016 poiché il pass a cinque cerchi si ottiene proprio con i punteggi acquisiti nel corso delle prove a squadre.

Nella foto da sinistra Ettore Mallia e Bruno Salerno

Condividi
sono nato a Modica in un giorno che (purtroppo) coincide con una data storica 11 - 9 -1966. Ho studiato all'Istituto Tecnico Commericiale "Archimede" di Modica. Da sempre ho avuto la passione per lo sport e per il calcio in particolare. Dopo aver giocato a livello giovanile nel Modica calcio dopo un brutto infortunio al ginocchio ha pensato di vivere nel mondo dello sport da una diversa angolazione raccontando agli altri quello che succede nei vari campi e nelle varie manifestazioni sportive riuscendo a trasformare un mio hobby in lavoro. Ha iniziato a lavorare come giornalista agli inizi degli anni 80' (82/83) a Rtm pe rpoi passare a Video Mediterraneo. Tornato a Modica dopo quattro anni a Vignola (Mo) ho ricominciato curando lo sport "minore" a Video Regione per poi passare a VideoUno. Dal 2004 scrivo per il Giornale di Sicilia con belle esperienze nei giornali on line quali Giornale di Ragusa e La Spia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine