Scicli, il capomafia Franco Mormina assolto per minacce a pubblico ufficiale per mancanza di querela

Franco Mormina (detto u Trinchiti)

Franco Mormina ritenuto a capo dell’organizzazione mafiosa che avrebbe portato allo scioglimento per mafia degli organismi eletti del Comune di Scicli, attualmente detenuto da Secondigliano ascolta in videoconferenza l’esito del procedimento che lo vede coinvolto per minacce e violenza a pubblico ufficiale.

Reato che sarebbe maturato a maggio del 2012 margine di una perquisizione domiciliare a cui è stato sottoposto. Il Pubblico ministero Daria Iemmolo ha chiesto per l’imputato 8 mesi di reclusione contestando la recidiva.

Il difensore dell’uomo, Rinaldo Occhipinti ha chiesto al giudice, Francesca Aprile, l’assoluzione perché il fatto non sussiste e in subordine perché non costituisce reato, ridimensionando l’episodio ad oltraggio che non costituirebbe appunto più reato.

Mormina è stato assolto; il giudice ha dichiarato il non doversi procedere per violenza a pubblico ufficiale e, nella sussistenza della minaccia, il non procedere per mancanza di querela.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine