Susino chiede le sue dimissioni, ma Iurato non ci sta!

Il sindaco di Scicli, Franco Susino, ha chiesto al Movimento Territorio di indicare un nuovo assessore che possa sostituire in Giunta Vincenzo Iurato. La questione è di quelle che fanno parlare e, in questo caso, ha messo in seria difficoltà direttamente il primo cittadino della città, che si è visto costretto a revocare l’incarico al proprio assessore. “Nei confronti di Vincenzo Iurato – dichiara il primo cittadino, Franco Susino – sono venuti meno i presupposti di fiducia, che caratterizzano l’incarico di assessore”. Al centro della bufera è finito proprio l’oramai ex assessore Iurato, per una storia delicata, riguardante un risarcimento di cinque mila euro, per danni causati dall’insidia stradale. Tale somma, certificata da una determina – la numero 246 del 16 settembre -, sarebbe stata concessa con il parere favorevole del caposettore delle Finanze. A beneficiarne un ragazzo di 29 anni, che ha subìto danni alla persona ed alla moto, per colpa delle strade dissestate di Scicli. La polemica nasce quando si scopre chi sia il beneficiario del rimborso e che, quest’ultimo, sarebbe stato erogato senza il parere dell’Ufficio legale dell’ente. Il beneficiario, secondo la denuncia che ha fatto il giro del “social network più famoso” – facebook -, sarebbe il fratello dell’assessore Vincenzo Iurato. In pratica, stando ai fatti non smentiti (ed avvalorati dal brusco “congedo” di Iurato da parte del sindaco), il giovane si sarebbe rivolto ad un avvocato per chiedere il risarcimento di oltre 10 mila euro, basato su un preventivo di un’officina e su una consulenza medica legale protocollata nel luglio 2012. Ancor peggio quando si apprende che, il legale, avesse intenzione di rinunciare alle spese, se l’ente si fosse impegnato a pagare la metà della somma richiesta, cioè cinque mila euro. Il comune avrebbe impegnato la somma con la determina sopra citata. Questa la cronaca dei fatti fino a ieri, quando la determina in questione – che autorizzava la transazione nei confronti del giovane, della somma di cinque mila euro -, è stata revocata in autotutela e l’assessore Iurato, appunto, starebbe perdendo il posto da assessore.

Il caso, è giusto ricordarlo, è stato portato all’attenzione mediatica dai colleghi di Nove Tv (http://www.novetv.com/?p=44201)

 

ECCO LA REPLICA DELL’INTERESSATO:

Il sottoscritto Vincenzo Iurato, in merito a notizie diffuse a mezzo stampa, secondo le quali avrebbe agevolato nell’ambito della sua attività istituzionale, il risarcimento del danno subito dal proprio fratello Fabrizio Iurato, rappresenta quanto segue. Lo scorso anno nel mese di giugno 2012 il sig. Fabrizio Iurato ha subito un incidente stradale a causa di una buca non segnalata presente nel manto stradale in territorio di Scicli, riportando gravi lesioni alla caviglia (frattura del malleolo peroneale) e alla spalla oltreché al proprio vespone. Lo stesso si è recato presso il pronto soccorso per le cure del caso. In conseguenza Fabrizio Iurato ha successivamente richiesto il risarcimento dei danni subiti sia fisici sia materiali all’ente proprietario della strada, e cioè il Comune di Scicli, richiedendo che venisse attivata la polizza assicurativa che solitamente copre questo tipo di incidenti, invero soventi a causa delle condizioni del manto delle strade comunali. Solitamente la compagnia assicurativa in un paio di mesi liquida il risarcimento dovuto, dato che si tratta di pratiche routinarie. Nel periodo di riferimento (giugno 2012), tuttavia, il Comune di Scicli era privo di copertura assicurativa, per come comunicato con nota del Capo settore provveditorato ed economato, e perciò in tali casi la responsabilità diretta è in capo al soggetto proprietario della strada. L’ufficio legale del Comune ha, infine, riferito con propria nota, che l’ufficio competente per la liquidazione del danno era l’ufficio manutenzioni. Il sig. Iurato Fabrizio ha quindi prodotto tutta la documentazione occorrente ivi compreso la certificazione medica attestante le lesioni subite, la relazione medica a firma di medico legale nonchè il preventivo per le riparazioni da eseguire nel vespone. Dopo quasi un anno e mezzo di trafila l’ufficio manutenzioni si è determinato a risarcire il danno riducendolo, perdipiù, di oltre il 60%. Il sottoscritto Vincenzo Iurato non si è mai interessato dello stato della pratica, non si è mai recato presso l’ufficio manutenzioni né presso l’ufficio legale né presso l’ufficio provveditorato ed economato, per avere notizie in merito e, men che meno, per fare pressioni o ingerenze al fine di definire velocemente la pratica. La determina adottata dal caposettore è un atto di natura gestionale, e quindi di competenza esclusiva del funzionario che peraltro opera in un settore differente da quelli dell’assessorato da me ricoperto. Il sottoscritto Vincenzo Iurato, pertanto, procederà a denunciare innanzi le competenti sedi giudiziarie la tremenda diffamazione subita sia mezzo stampa sia con altri mezzi di comunicazione (commenti su facebook, internet, giornali on line, etc..) richiedendo a tutti i soggetti, a vario titolo responsabili, il risarcimento di tutti i danni subiti a livello personale, morale e professionale.

Vincenzo Iurato

ANCHE SUL PIANO POLITICO, LA QUESTIONE NON SEMBRA RISOLTA (di seguito il comunicato di Territorio Scicli)

“In relazione alla grave diffamazione perpetrata ai danni dell’assessore di Territorio Vincenzo Iurato, il Movimento Territorio di Scicli esprime piena solidarietà e fiducia all’assessore Iurato rappresentando, altresì, che lunedi si riunirà in assemblea direttiva per comunicare le determinazioni circa la propria posizione rispetto al Sindaco Susino e alla maggioranza”.

Il Presidente Franco Donzella

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine