Scicli, tante le domande che meritano risposte. Caro Sindaco, può risponderci?

Carissimo Sindaco,

certi di farLe cosa gradita, Le inviamo ufficialmente questa lettera per farLe constatare come diverse siano le questioni aperte a Scicli e che abbiamo trattato ma che, purtroppo, sono cadute nel vuoto, senza una risposta ufficiale.

Così Le riproponiamo, auspicando (questa volta) una risposta certa e precisa.

Andiamo ad elencarle, in ordine di tempo:

1) Questione “Mercato del Sabato” (LEGGI L’ARTICOLO) – Un mercato che si svolgerebbe innanzitutto in un posto che pare irregolare (dovrebbe svolgersi in via Tommaseo) e senza nessuna norma né di sicurezza, incolumità delle persone né, tantomeno, di legalità.

A testimonianza di ciò, ci sarebbero le denunce di alcuni ambulanti, che secondo i sempre bene informati denuncerebbero “anomalie nei sorteggi per i posti, ovvero gli spazi”, in quella che oramai è definibile come la “giungla del mercato del sabato”.

Perché si continua a mantenere in piedi questa situazione di illegalità (come risulta da diversi rapporti stilati dalla Polizia Municipali)?

Chi è insignito del ruolo di controllore della Fiera (quindi la Polizia Municipale e da qui l’eventuale inchiesta) sarebbe impossibilitato a far fronte ad un disordine oramai lecito ed al controllo di alcuni ambulanti che, oltre ad esser irregolarmente presenti, potrebbero nascondere attività illecite più profonde?

2) Questione “Nettezza Urbana” (LEGGI L’ARTICOLO) – Una bomba ecologica, piena di irregolarità: Come da foto e video allegati al nostro articolo, abbiamo dimostrato come – purtroppo – il cantiere di lavoro dalla Ditta Busso è inspiegabilmente utilizzato come centro di raccolta rifiuti, dalla stessa ditta a Scicli. Il cassone che si vede dalle foto e video, è quello dell’umido che lascia passare una quantità enorme di percolato che, stando sempre alle immagini, andrebbe a sversarsi nei terreni confinanti, presumibilmente inquinandoli e rendendoli altamente tossici.

Per di più – sempre da foto allegate – vi è una totale assenza di sicurezza del posto di lavoro per i dipendenti della Ditta. Qualcuno è titolato a controllare questa situazione? Di chi sono le responsabilità?

3) Questione “SOGET” (LEGGI L’ARTICOLO) – Dal 9 agosto del 2013 il contratto di riscossione della Soget con il Comune di Scicli è scaduto. Da questa data, pertanto, la SOGET non può più svolgere le proprie mansioni e quindi le attività di riscossione successive a tale data sono nulle. 

E’ possibile che, ancora una volta, gli uffici comunali non si siano accorti di nulla? Perchè si continua così? Non è il caso che la Sua Giunta intervenga, visto che il presunto responsabile  (tale Signor Basile) continua nella Sua azione di riscossione?

4) Firme false (o presunte tali!) che certificherebbero presenze nella Ditta Busso (LEGGI L’ARTICOLO) – Come da documenti pubblicati, sembrerebbe – anche ad occhio nudo e senza competenze di perizie calligrafiche – che talune presenze, registrate nel foglio presenze fornito dalla Ditta agli Uffici Comunali, siano “alterate”, cioè siglate da un’unica mano.

Come mai nessuno si è accorto di nulla? Non sarebbe il caso di intervenire?

Ed infine, caro Sindaco, viste le innumerevoli irregolarità che sembrerebbero “viziare” ed “inficiare” l’azione della Ditta Busso, non sarebbe il caso di revocare il servizio? 

Sono tutte domande che, giornalisticamente, vorremmo porLe e per le quali (siamo certi) non avrà difficoltà a rispondere.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine