Scoglitti, le proposte di Fare Verde sull’impianto di pretrattamento

fare verde vittoria

Sull’impianto di pretrattamento di Scoglitti bisogna fare un discorso sereno e approfondito per evitare altri episodi di sversamento di liquami in spiaggia. Ne sono convinti i rappresentanti dell’associazione ambientalista Fare Verde di Vittoria. “In considerazione del fatto che passeranno ancora diversi anni – si legge nella loro nota- prima che la nostra frazione marinara si potrà dotare di un vero e proprio sistema di depurazione delle acque reflue e poiché indubbiamente, sono fatti che interessano la salvaguardia dell’Ambiente ed in questo caso specifico della Salute Pubblica, occorre trovare per il prossimo futuro, una soluzione temporanea ma efficace. Per inciso, senza forse, la soppressione del “troppo pieno” (che si attivava nei momenti di pioggia) avvenuta dal 2014 ha contribuito insieme ad altri fattori, a creare queste situazioni di estrema gravità (anche per questo il nostro Comune è stato commissariato nel 2015)”.

Fare Verde si rivolge all’assessore ai lavori pubblici Paolo Nicastro consigliando di chiedere una autorizzazione alle Autorità regionali, per ripristinare il “troppo pieno”, ponendo in evidenza la estrema gravità della situazione ereditata ed evidenziando che l’acqua piovana determina una diluizione del carico inquinante dei liquami. “Al contempo –prosegue la nota- per evitare il perpetrarsi di tali situazione, a nostro avviso bisognerà prevedere un apposito capitolo di spesa per la realizzazione di “vasche di contenimento” ed un servizio di autoespurgo H24, con conseguente recapito dei fanghi prodotti presso l’impianto di depurazione di Vittoria”.

“Purtroppo -concludono gli ambientalisti- al momento alla Riviera Lanterna rimane un ampio tratto di spiaggia microbiologicamente contaminata, che sappiamo essere stata giustamente transennata ed inibita alla pubblica fruizione”.

Condividi
Nato a Ragusa il 09/07/1985 ma è cresciuto e vive attualmente a Vittoria, dove ha frequentato il liceo classico “Cannizzaro”. In seguito si è iscritto alla facoltà di Filosofia presso l’Università degli Studi di Catania, conseguendo la laurea specialistica nel 2010. Dal 2012 è iscritto all’albo dei pubblicisti dell’Ordine regionale dei giornalisti di Sicilia. Appassionato di sport, in particolar modo di calcio, ha avuto in passato esperienze nel mondo del volontariato, dell’associazionismo e della cooperazione internazionale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine