Sel: “Imu agricola e “taglio” per l’autostrada “Ragusa-Catania”, mentre i ministri fanno passerella in terra iblea”

“Se il risultato  deve essere questo chiediamo alla senatrice del Partito democratico Venerina  Padua di non invitare più  ministri in provincia di Ragusa. Dopo le visite a Scicli e Modica di Poletti e Boschi solo brutte anzi pessime notizie per il territorio ibleo da parte del governo  nazionale. Prima l’introduzione dell’Imu agricola e adesso il taglio dell’autostrada  Ragusa –Catania dalle opere di importanza strategica così come leggiamo dai  media per bocca del neo ministro alle infrastrutture  Graziano Del Rio”. Con queste parole la segreteria provinciale di Sinistra Ecologia Libertà di Ragusa commenta gli ultimi provvedimenti del governo nazionale che riguardano l’introduzione dell’Imu agricola e il taglio della realizzazione della Ragusa-Catania.

“Non è mistero -prosegue la nota di Sel- che più  volte deputati e senatori dell’isola abbiano votato contro gli interessi dei siciliani e dei ragusani  in particolar modo mentre i ministri vengono a fare passerella nella nostra provincia per spiegarci il Jobs Act oppure le riforme costituzionali mentre gli interessi economici e produttivi della terra iblea e siciliana vengono colpiti in maniera diretta con i provvedimenti del governo guidati dal premier Renzi. Comprendiamo -concludono gli esponenti di Sel- che la senatrice  Padua  abbia già iniziato la campagna elettorale  per le amministrative di Scicli ma la preghiamo di non far venire altri esponenti del governo nazionale se i risultati poi devono essere così disastrosi!!!”

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine