Servizi comunali all’avanguardia? Possibili anche a Modica…

A chi non piacerebbe un sistema di servizi comunali all’avanguardia e perfettamente efficiente?

Ebbene, si è tradizionalmente ritenuto che per realizzare un tale obiettivo occorrano strumenti hardware e software moderni, all’avanguardia, dal costo molto elevato e, quindi, al di sopra delle possibilità economiche degli enti locali, soprattutto gli enti locali piccoli e medi.

Fuorviate da questa errata convinzione molte amministrazioni locali si sono da sempre accontentate di mantenere per lungo tempo sistemi informatici obsoleti rinunciando, sia pure ob torto collo, a fornire servizi di qualità.

Il Comune di Modica non fa eccezione, con inevitabili disagi per noi utenti.

Per ovviare a questo problema una soluzione ci sarebbe: basterebbe installare nei dispositivi hardware già presenti all’interno degli uffici comunali, anche quelli più datati, i software Gnu-Linux, la cui licenza impone solo due limiti fondamentali: 1) l’uso rispettoso delle finalità per le quali il software è stato progettato; 2) il divieto di sottoporre il programma a licenze proprietarie.

Quali sono i vantaggi nell’uso di questi sistemi?

Il primo vantaggio, quello più evidente, è di tipo economico: i software basati su licenza Gnu-Linux possono essere liberamente e gratuitamente scaricati e installati, senza alcun costo di licenza.

Non sto parlando solo dei sistemi operativi, ma anche delle migliaia di programmi gestionali e per ufficio assolutamente competitivi e basati su licenza Gnu-Linux, come ad esempio la suite Libre Office, diretta competitor di Microsoft Office, utilizzata già da diversi anni da molte P.A. (anche presso la Camera dei Deputati) con un risparmio economico assolutamente straordinario (si parla di centinaia di milioni di euro ogni anno!).

Il secondo vantaggio: queste piattaforme sono basate su architetture molto leggere e quindi assolutamente compatibili anche con le macchine più obsolete.

Questo significa che un Comune come quello di Modica potrebbe continuare ad utilizzare le macchine in suo possesso abbandonando i costosi e pesanti sistemi proprietari (windows, annessi e connessi) e installandovi sistemi operativi basati su architettura Gnu-Linux, come Ubuntu, Mandriva, Fedora, Debian, che oltre ad essere gratuiti e leggeri sono molto più stabili del sistema Microsoft.

Questi nuovi ed efficientissimi sistemi operativi supportano, peraltro, moltissimi prodotti appositamente creati per la Pubblica Amministrazione e tutti sottoposti a licenza Gnu-Linux.

Negli ultimi anni diversi comuni italiani ed europei (es. il Municipio di Berlino) hanno iniziato ad usare i sistemi Gnu-Linux, senza dovere acquistare nuove macchine ma limitandosi a convertire i loro PC, ottenendo enormi vantaggi non solo economici ma soprattutto di qualità del servizio.

Terzo vantaggio: grazie alla loro versatilità e leggerezza questi sistemi sono perfetti per la creazione di complessi sistemi di rete, che permettono lo scambio di dati in modo assolutamente automatico e immediato.

Faccio un esempio: un cittadino che chiede di trasferire la propria residenza presso il Comune di Modica potrebbe essere registrato nel sistema, ricevendo, all’atto dell’iscrizione, le credenziali di accesso al sistema informatico comunale attraverso cui potrebbe, in seguito, interagire direttamente con gli uffici. In caso di necessità quel cittadino utilizzerebbe le predette credenziali per chiedere ed ottenere in tempo reale assistenza dall’ente. L’ufficio interessato dalla richiesta di assistenza, a sua volta, potrebbe trasmettere, con un semplice protocollo automatico, la segnalazione al settore di competenza che, a sua volta, registrando tutte le segnalazioni potrebbe organizzare una mappatura dei disservizi nei diversi settori. Raggruppando tutte le mappature in un prospetto unitario e globale l’amministrazione saprebbe quali settori sono più deboli e quali richiedono interventi prioritari o modifiche organizzative.

Un simile sistema, assolutamente economico, creerebbe enormi vantaggi sul piano della qualità dei servizi al cittadino e si inquadrerebbe nel pieno rispetto della vigente normativa sulla digitalizzazione dell’attività amministrativa.

Quarto vantaggio: i sistemi Gnu-Linux possono essere modificati ed adattati alle esigenze concrete dell’amministrazione.

Scaricando il sistema ed accettando la licenza Gnu-Linux, l’ente potrebbe agire sul codice sorgente per apportare le modifiche ritenute necessarie ai suoi scopi.

Quinto vantaggio: i sistemi Gnu-Linux sono notoriamente sicuri, non sono colpiti da virus, non subiscono buchi o perdite di dati, garantiscono al massimo la privacy e offrono i migliori strumenti di prevenzione da possibili intrusioni. Sono, quindi, particolarmente adatti ad un uso amministrativo!

Un ultimo ma non indifferente vantaggio è costituito dalla possibilità di formare il personale dipendente, fornendolo delle cognizioni, anche elementari, di programmazione, onde consentire una manutenzione per così dire “in house” del sistema informatico, senza cioè dovere ricorre a ditte esterne, con ulteriore notevole risparmio economico per l’ente.

In conclusione, basta veramente poco per rivoluzionare un intero sistema amministrativo e renderlo veramente efficiente sia per quanto riguarda l’organizzazione interna sia per quanto riguarda il rapporto con i cittadini.

Il Comune di Modica ha già intrapreso, negli scorsi anni, un timido percorso verso questa pacifica rivoluzione tecnologica ma deve fare ancora tanto per garantire ai cittadini la migliore qualità organizzativa e dei servizi.

Speriamo bene…

Antonio Ruta

NESSUN COMMENTO