Senza soffrire non è Italia…

Siamo alle solite. Nella seconda partita del mondiale compromettiamo quello che di buono eventualmente abbiamo fatto nella prima, così anche ieri l’Italia si schianta contro la Costarica, che per carità avrà corsa e qualità, ma non ha di certo impressionato.
Noi piuttosto, abbiamo mostrato tutti i nostri tipici difetti, di mollezza nelle gambe e nella testa di giovani troppo viziati. È mancato il colpo di genio, ma anche i famosi cuore&polmoni che spesso ci ha tenuto su.
Così, ci giocheremo le nostre chance di sfidare la Colombia nei quarti, contro l’Uruguay dell’esaltatissimo Suarez. Non sarà facile, che rispetto alla prima giornata il mood di entrambe le squadre si è rovesciato.
Speranza , ma non troppa!

La Costarica è prima nel girone di ferro, che la vedeva sulla carta cenerentola sacrificale. Proverà a raggiungere i quarti e migliorare il suo record in un mondiale. Lo meriterebbe.

Nella sera poi la Francia a valanga sulla Svizzera. Si qualifica agli ottavi, ma sinceramente era davvero grave se non l’avesse fatto.

Nella partita notturna invece l’Ecuador beffato alla prima vince contro gli honduregni e spera nel miracolo qualificazione, anche se dovrebbe battere la Francia.

#tresonolecose

–  dalle stelle alle stalle #nazionale
– chiellini fa rimpiangere paletta #difesamazionale
– insigne e cassano entrano vogliosi di spaccare tutto, ma rimbalzano sui difensori avversari #portachiavinazionali

Condividi
Vivo a sudditunisi, dopo aver girato l'Italia per un po'. Sono zio di una regina degli elfi, tifo l'Inter dai tempi in cui perdevamo sempre, ma eravamo invincibili. Voto il Pd quasi per lo stesso motivo. Scrivo di pallone, ma ho un libro nel cassetto dal titolo goloso. Alè.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine