Sospesa la licenza per una settimana al titolare di un esercizio pubblico nello sciclitano

Il Questore della Provincia di Ragusa Dr. Vincenzo Trombadore ha sospeso la licenza di P.S.  per 7 giorni, ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza  rilasciata al titolare di un esercizio pubblico con annessi trattenimenti danzanti, sito nella fascia costiera del Comune di Scicli.

Il provvedimento, elaborato dalla Divisione Amministrativa e Sociale della Questura, è scaturito all’esito di un controllo effettuato nelle scorse settimane da un dispositivo interforze appositamente predisposto dal Questore, con la condivisione dei Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, con lo scopo di prevenire il fenomeno della mala movida e  garantire il mantenimento dell’ordine e la sicurezza pubblica.

Gli operatori accertavano che durante una serata organizzata presso un locale il titolare non aveva rispettato alcune delle prescrizioni contenute nella licenza di P.S. rilasciata dal Questore ed in particolare, che era stata adibita a sala da ballo un’area del locale diversa da quella autorizzata e collaudata dai tecnici. 

Dalla verifica è emerso altresì che non era stato rispettato il limite dell’orario consentito e che non erano presenti idonei sistemi contapersone per ciascun varco di accesso ed uscita che non hanno permesso di quantificare l’effettivo numero degli avventori presenti nell’area autorizzata all’atto del controllo. 

Al fine di infrenare il reiterarsi delle condotte contrarie alle disposizioni e ai provvedimenti emessi dall’Autorità di Pubblica Sicurezza, il Questore della Provincia di Ragusa ha sospeso per 7 giorni la licenza di P.S. a suo tempo rilasciata al titolare del locale

A dare esecuzione del provvedimento di sospensione sono stati gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Modica che a seguito di quanto accertato in occasione del controllo hanno anche proceduto a contestare al titolare del locale anche le sanzioni amministrative previste dalla legge.

Analogamente, a seguito delle attività preventive di monitoraggio degli spettacoli in programmazione nei fine settimana, i poliziotti hanno verificato che in esercizio commerciale  di Modica era stata organizzato e pubblicizzato lo svolgimento di una serata danzante in assenza della licenza del Questore di cui all’art. 68 del TULPS. 

Conseguentemente nei confronti dell’organizzatore dell’evento è stato emesso un provvedimento di diffida allo svolgimento della serata a cui il titolare del locale regolarmente ottemperava, ben comprendendone ed apprezzandone le finalità dissuasive volte a promuovere il rispetto della legalità.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine