Spettegolare fa male all’amicizia…

Spettegolare è “un’attività” che alle donne piace tantissimo. Secondo molti studiosi “il fare pettegolezzi” avrebbe perfino contributo a favorire l’evoluzione umana.

Sempre secondo autorevoli studiosi, spettegolare, per le donne, equivale ad strumento di affermazione pari alla forza fisica che si esercita nel mondo maschile. Secondo la psicologa americana Jennifer Bosson, il pettegolezzo intensifica i legami di amicizia tra donne.

Un suo studio, infatti, rivela che i rapporti di amicizia femminile di maggiore complicità e confidenza si creano proprio quando si hanno opinioni negative su un estraneo, meglio se si tratta di una donna. Della stessa opinione è lo scrittore francese Jean Baptiste Alphonse Karr che attraverso il suo aforisma: -L’amicizia tra due donne comincia o finisce per essere un complotto contro una terza- svela, in modo cristallino, la sua opinione in merito a questo tema. La realtà dei fatti è che le donne di tutte le età, molto più spesso degli uomini, finiscono invischiate in quei legami simbiotici che in teoria non dovrebbero essere presenti al di là del periodo adolescenziale.

Gli psicologi però dimostrano anche che se da un lato le amicizie femminili sono più profonde rispetto a quelle maschili, dall’altro, si rivelano anche più vulnerabili. Infatti è statisticamente provato che in una coppia di adulti è molto più probabile che il maschio abbia conservato dall’adolescenza un numero di amicizie superiore rispetto a quello della sua compagna, sfatando così anche il mito delle affetti indistruttibili.

Come mai però il legame tra donne risulta più vulnerabile rispetto a quello costruito dagli uomini? Questi ultimi, quando si incontrano, tendono a vivere esperienze semplici, investendo così una minore carica emotiva; le donne invece, tendendo a condividere una parte emozionale ben più importante, spesso fatta anche di intimità, confessioni, segreti e confidenze, si espongono maggiormente al malinteso e al senso di frustrazione che segue ogni aspettativa disillusa.

Pertanto, a differenza di altri, non credo che l’amicizia sia un legame semplice da coltivare, anzi, in molti casi, ritengo che mantenerlo vivo, può essere ancora più difficile rispetto ad un rapporto amoroso.

Condividi
Enza Iozzia modicana di origini, dal 2001 vive a Piacenza. Nello stato di famiglia risulta sposata con 2 figli. Professionalmente è impegnata nel sociale. Per apparire nelle varie testate giornalistiche si è "inventata" un nuovo modo di fare cultura Il suo motto: Non è l'arte a rendere la donna diva, ma è la DONNA a rendere l'arte divina.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine