Strage di Bologna, condannato in Appello all’ergastolo Paolo Bellini

Paolo Bellini, ex di Avanguardia Nazionale, è stato condannato, confermando la sentenza in primo grado, all’ergastolo, per concorso nella strage del 2 agosto 1980 alla stazione di Bologna. La Corte d’assise d’Appello di Bologna, presieduta dal giudice Alberto Pederiali, ha emesso la sentenza dopo sei ore di Camera di consiglio.

PER SAPERNE DI PIU’ LEGGI IL LIBRO: TRADITORI

La Procura generale aveva chiesto la conferma delle condanne di primo grado. Prima che la Corte si ritirasse in camera di consiglio Segatel e Bellini avevano rilasciato dichiarazioni spontanee: l’ex di Avanguardia nazionale ha parlato per quasi 3 ore ma non era presente alla lettura del verdetto perché – ha dichiarato durante il dibattimento – “devo sostenere degli interrogatori e devo prendere un farmaco”.

Grande gioia tra i parenti delle vittime, presenti in Aula, insieme al presidente dell’Associazione fra i familiari delle vittime, Paolo Bolognesi. Presente anche Federica Mazzoni, presidente de Quartiere Navile, in rappresentanza del Comune di Bologna, costituitosi parte civile.

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine