Quelle strane pratiche feticistiche…

bacio su occhi (2)I giapponesi. Che idea avete di questo simpatico e curioso popolo sui generis? Oltre alla fissazione di immortalare ogni istante sulle loro macchine fotografiche o all’ammirevole propensione allo studio della musica (1 bambino su 3 sa suonare uno strumento), pensereste mai che una società notoriamente salutista come quella del Sol Levante fosse teatro di una delle più preoccupanti e sconcertanti epidemie dell’ultimo decennio? Ebbene, sappiate che l’etnia nipponica sembra avere una particolare predilezione per le pratiche feticistiche. Ma ciò che lascia sgomenti è che une delle ultime “tendenze” sia l’oculolinctus, alias il preliminare fetish che consiste nel leccare o farsi leccare i bulbi oculari dal partner o dai propri amici. La pratica procurerebbe piacere ed eccitamento sessuale, ma ha tuttavia, un’elevatissima probabilità di causare una congiuntivite, ossia il rigonfiamento della sottile membrana che ricopre la parte interna delle palpebre e della cornea o un tracoma (infezione da clamidia) con arrossamento, forti bruciori e lacrimazione delle stesse. Le autorità sanitarie hanno già lanciato l’allarme dal momento che nel corso degli ultimi mesi si sarebbe verificata una vera e propria epidemia, in primis tra i teenagers. Pare che siano stati proprio i docenti scolastici ad appurare qualcosa di anomalo, notando che sempre più studenti si presentavano in aula con le bende sull’occhio e arrivando persino a sorprendere in flagranza alcuni allievi. Intervistando alcune classi di dodicenni, emerge che un terzo degli studenti ha ammesso di avere leccato o essersi fatto leccare l’occhio da qualcuno. I rischi per la vista sono molteplici, perchè oltre alla congiuntivite, primario stadio degli effetti collaterali di questa malsana consuetudine, si possono verificare anche infezioni ben più gravi e lesioni della cornea, con la probabilità di arrecare danni permanenti alla vista. Risulta doveroso rammentare la gravità delle conseguenze sul benessere fisico, proprio perchè la strana attività orale va ad interessare uno dei punti più delicati dell’organismo umano, per la quale senz’ombra di dubbio questo non è predisposto. Gli occhi, da sempre elemento basilare nella seduzione e nei giochi di sguardi, vanno ad assumere un ruolo ancora più diretto, forse perchè ritenuti qualcosa di estremamente intimo e delicato. Chi ha vissuto tale pratica afferma che le sensazioni provate vanno ad intensificarsi quanto più vicino la lingua arriva alla pupilla. Nell’oculolinctus è evidente il connubio tra il piacere e il dolore, probabilmente accomunabile a un blando impulso di stampo masochista e al feticismo degli occhi, denominato “oculofilia”. A detta di coloro che amano praticarla, l’insolita leccata sarebbe in grado di trasmettere emozioni uniche, tuttavia il dott. David Granet, oftamologo di San Diego avverte che: “Niente di buono può venire da tutto ciò. Ci sono creste sulla lingua che possono causare un’abrasione corneale. bacio su occhi (1)E se una persona non ha lavato la propria bocca, potrebbe trasferire acido da agrumi o spezie all’interno dell’occhio”. bacio su occhi (1)A tali pericoli si aggiunge inoltre quello strettamente virale, basti valutare il caso in cui colui che “offre” la prestazione sia affetto da herpes labiale. Il dott. Phillip Rizzuto, dell’Accademia americana di Oculistica, si esprime in tal senso dichiarando che il fenomeno potrebbe addirittura causare la cecità. Non c’è da dargli torto se si pensa che è sconsigliato anche il solo leccare le lenti a contatto per inumidirle, poiché i batteri concentrati sulla lingua sono totalmente di natura diversa rispetto a quelli che risiedono sull’occhio. La moda di leccare i bulbi oculari è cominciata a partire dalla metà degli anni 2000 e a parlare per la prima volta della diffusione del fenomeno è stato il sito giapponese Naver Matome, il quale ha pubblicato una ricerca effettuata su YouTube che mostrava centinaia di video postati dagli amanti del suddetto feticismo. La pratica, successivamente, si sarebbe diffusa a dismisura fra gli adolescenti giapponesi, che influenzati dal video “Spiral Lie” della band nipponica Born, la quale mostrava in una scena in slow-motion una donna mentre si accingeva a leccare l’occhio del cantante, affetti da uno spirito di emulazione, riproposero l’avvenimento come dimostrazione di affetto verso i coetanei. La moda che gli anglosassoni hanno ribattezzato “Eyeball licking” (lett. “Leccata del bulbo oculare”) esplosa dapprima in Giappone, come riferisce l’Huffington Post, ha da tempo varcato i confini del paese orientale per approdare sull’altra sponda dell’oceano Pacifico. A conferma di ciò, riporto la testimonianza di una ragazza delle Isole Vergini statunitensi, Elektrika Energias, 29enne studentessa di scienze ambientali, che afferma: “Il mio ragazzo ha iniziato a leccare i miei bulbi oculari anni fa e mi è piaciuto moltissimo. Non stiamo più insieme, ma mi piace chiedere ai ragazzi di leccare i miei occhi. Mi piace perchè mi accendo, mi fa sentire tutto un formicolio”. La domanda sorge spontanea: quali altre fantasiose tendenze dovremo aspettarci in futuro? Il massaggio alle unghie, i baci sulle narici o i morsi agli zigomi…? Ai posteri l’ardua sentenza!

Condividi

Ciao a tutti! Sono Gianni Di Raimondo, ho 28 anni e vivo orgogliosamente nella mia amata Modica. Dopo aver conseguito il diploma presso l’istituto alberghiero, ho intrapreso gli studi universitari in Scienze della mediazione linguistica, che ho poi interrotto quando mi si è presentata l’occasione di gestire un’attività commerciale. E adesso che faccio? Beh, eseguo catering di cucina e pasticceria a domicilio (amo il “cake design”), coltivo lo studio delle lingue straniere e spero di insegnare un giorno l’arte culinaria a scuola. Miglior pregio e peggior difetto? Coincidono: sono tremendamente ordinato, preciso e pignolo, in tutto ciò che faccio…
Il mio motto è: Non rimandare mai a domani ciò che potresti fare oggi!
Seguite il mio blog e commentate, ogni consiglio o suggerimento è sempre ben accetto, poiché non si smette mai di migliorare… ;-)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine