Tenta il suicidio dal Ponte “Costanzo”, salvato in tempo dai Carabinieri

Si era arrampicato alla ringhiera di sicurezza superiore del guard-rail del Viadotto sull’Irminio con l’intento di gettarsi nel vuoto ma, fortunatamente, è stato visto dai Carabinieri ed è stato salvato. Alle 12,30 circa di ieri, un mezzo del 7° Reggimento Carabinieri “Trentino Alto Adige”, con a bordo quattro militari, in servizio temporaneo a Modica per le esigenze di ordine pubblico legate agli sbarchi dei clandestini, stava percorrendo la SS194 per raggiungere Comiso ed intraprendere il servizio presso il centro accoglienza.

Lungo il percorso, i militari dell’Arma notavano un uomo che si era arrampicato alla ringhiera di sicurezza del ponte e stava per lanciarsi nel vuoto. Immediatamente, i Carabinieri, dopo aver arrestato la corsa del mezzo, raggiungevano l’uomo e, tempestivamente, riuscivano a bloccarlo poco prima che si lasciasse cadere nel vuoto e provvedevano a metterlo in sicurezza.

Subito dopo il salvataggio, l’uomo scoppiava in lacrime e riferiva ai Carabinieri che voleva lanciarsi nel vuoto a causa di alcuni problemi economici e familiari pertanto, i militari dell’Arma, provvedevano a tranquillizzarlo ed a confortarlo.
A seguito dell’episodio, l’uomo veniva condotto presso l’Ospedale Maggiore di Modica per essere sottoposto alle cure del caso.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine