Turismo in ginocchio, flash mob di protesta a Punta Secca

Flash mob davanti alla casa del commissario Montalbano della nota e omonima fiction, a Punta Secca nel Ragusano. I ristoratori di Co.ri Sicilia hanno scelto un luogo simbolo del turismo per protestare: 14 mesi di stop e un avvio delle riaperture che non rispecchia le esigenze del settore e rischia di penalizzare gran parte della categoria. Si sono uniti alla protesta anche operatori turistici, titolari di campeggi e bed and breakfast ma anche fotografi, fiorai e operatori di teatri, del wedding e delle agenzie di viaggio, titolari di palestre. Un centinaio gli operatori coinvolti. “Siamo nei luoghi set di Montalbano ci hanno tolto il piacere di svolgere il nostro lavoro. Siamo qui per dimostrare che siamo pronti alle aperture e a riconquistare la nostra dignità che viene dal lavoro. Ma questi decreti non vanno bene, sono false aperture. – dice Raffaele Fiaccavento che rappresenta i ristoratori di Santa Croce Camerina e che è uno dei portavoce del movimento Co.ri. -. Con una giornata di vento chi può venire a sedersi nel mio ristorante sempre che io possa avere uno spazio all’aperto? Ma tutti quei locali che spazi all’aperto non ne hanno, dovranno restare ancora chiusi? Il Governo non ha concezione di che significa avere e gestire una attività, le attività vivono di programmazione, ma non non vediamo un programma politico; la loro incompetenza e incapacità la riversano su di noi”. Una bara proprio davanti al balcone della casa di Montalbano, dove i titolari di attività hanno gettato simbolicamente le loro licenze; hanno dato fondo a tutte le risorse per sopravvivere. Hanno allestito anche una camera da letto, all’aperto, chiedono rispetto e un incontro con il Governatore della Sicilia e il sostegno della deputazione locale. Temono che il Governo non voglia prolungare la moratoria sui mutui e le riaperture alle condizioni al momento previste non potranno riuscire a garantire un reddito sufficiente. Alla manifestazione sono stati invitati anche i deputati e i sindaci.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine