Violenza sessuale e rapina, a Pozzallo l’incubo di una coppia di fidanzati

Violenza sessuale e rapina ai danni di una coppietta di fidanzati, alla villa comunale di Pozzallo. Sono queste le prime informazioni che emergono da un episodio inquietante che, sarebbe avvenuto ieri sera, ad opera di un gruppo di extracomunitari, che poi si sono dati dati alla fuga. Il gruppetto, non ancora identificato e sul quale indagano i carabinieri di Modica, sarebbe ospite del Centro di Prima Accoglienza di Pozzallo. I due giovani ragazzi sarebbero stati prima derubati dagli extracomunitari e, successivamente, la ragazza sarebbe stata fatta oggetto di violenza sessuale, mentre il ragazzo sarebbe stato bloccato con la forza.

IL COMUNICATO STAMPA DEI CARABINIERI

I giovani, un ragazzo del ’93 ed una ragazza del ’96, hanno denunciato, presso la Stazione Carabinieri di Pozzallo, che intorno alle 21 di ieri sera, mentre si trovavano all’interno del giardino della villa comunale, sono stati avvicinati da quattro extracomunitari che gli hanno richiesto del denaro.

Al rifiuto dei due giovani, uno degli stranieri avrebbe aggredito il ragazzo strappandogli la maglietta ed una collanina dal collo. Durante l’aggressione al giovane, gli altri tre extracomunitari, secondo quanto denunciato dalla coppia, hanno trattenuto la ragazza che nell’occasione è stata palpeggiata .

Immediatamente la coppia riusciva a divincolarsi e a chiamare i Carabinieri, ma i quattro stranieri si dileguavano.

 

NOTA DI REDAZIONE: LA REDAZIONE NON E’ RESPONSABILE DEI COMMENTI CHE VENGONO LASCIATI TRAMITE FACEBOOK. CHIUNQUE SCRIVA COMMENTI CHE INCITANO AD ODIO RAZIALE, O AD OFFESE INGIURIOSE NEI CONFRONTI DI CHI VIENE DA NOI SOLO PER CERCARE UNA SPERANZA (CHE A NOSTRO MODESTO PARERE SONO LA STRAGRANDE MAGGIORANZA), SE NE ASSUME LE RESPONSABILITA’ E SAPPIA CHE LE FORZE DELL’ORDINE POTRANNO (E SPERO LO FACCIANO) AGIRE CONTRO DI LUI, TRAMITE L’ACCOUNT FACEBOOK.

LA REDAZIONE, ALTRESI’, CONDANNA TOTALMENTE I COMMENTI CHE INCITANO ALL’ODIO E CHIEDE AI RESPONSABILI DI ASTENERSI DAL COMMENTARE. 

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

8 COMMENTI

  1. ed ecco emergere il peggio dell’Italia nei commenti dei soliti…L’unica colpa sta in uno stato che non aiuta certamente le forze dell’ordine e i controlli…e pochi cretini che fanno atti di tal genere rovinando anche chi viene solo per cercare un futuro..fra i primi e questi secondi nessuna differenza morale

  2. Non è Colpa Loro… La Colpa è Nostra Che non siamo riusciti a difenderla la nostra città… siamo noi i cretini xk gli permettiamo di fare tutto… Ci dovremmo dare una mossa e mandarli di nuovo al suo paese… solo da noi… ci dobbiamo vergognare… se continuiamo così la prendiamo tutti nel culo se non l’avete capito.

  3. Io non sono razzista e non faccio di tutta l’erba un fascio, anche perché la nostra situazione economica ci sta portando ad emigrare un pó in tutto il mondo come ngli anni della guerra, ma se questi sono i risultati della nostra ospitalità e della nostra sensibilità allora forse si sarebbe proprio il caso di “sfrattarli”.

    • anche noi siamo stati migranti in passato…l’unica differenza è che noi non avevamo questi comportamenti…..e comunque,anche se li avessimo avuto non di certo sono una giustificazione al loro agire…..e ce l’ho anche son i rom e con tutti quelli che vengono in Italia credendo di trovare “la terra di nessuno” dove possono fare i cavoli loro……espulsi dall’Italia e frontiere chiuse….e si risolve il problema…..

  4. Fanno bene i tunisini e maltesi che non li fanno avvicinare alle loro coste visto che gli sparano addosso. Ormai siamo lo scarico dell’europa. Uno schifo, rimandiamoli nei loro paesi. Solidarietà ai due ragazzi, un’abbraccio da Genova

  5. Che figli di buttana…non hanno capito una cosa:che hanno preso una brutta piega e se ancora continuano così si devono mettere a correre per scappare da Pozzallo..che sono bastardi maaaaa

  6. e veramente vergognoso, che taluni stranieri attacchino noi cittadini, considerando anche che in sicilia, i giovani non hanno lavoro in tantissimi, e questa gente si azzarda a fare talune cose, le forze dell,ordine devono intervenire all,istante, ed espellere dal nostro paese, e prima si deve dare il lavoro ai nostri giovani, e poi vengono loro, non tutti per la verità sono mala gente, però nella sicilia meridionale c,è gente che sta peggio di loro siciliani s,intende.

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine