Vittoria, Gurrieri lancia la sua proposta sul Mercato, incentrata sulla legalità. Sul “caso Dezio”: “Non arretro”

“Distinzione delle funzioni, garanzie di trasparenza nelle transazioni, controlli di legalità”. Sono queste le tre linee guida alle quali si lega indissolubilmente la proposta realizzata dal già Assessore alla Legalità del Comune di Vittoria, Piero Gurrieri, per il nuovo Regolamento per il funzionamento del Mercato Ortofrutticolo di contrada Fanello.

Va ricordato che l’attuale regolamento risale al 1971 e sul nuovo si è, da anni, fatto “melina”. Diverse inchieste giornalistiche, fra le quali la nostra (LEGGI), hanno posto in luce situazioni “grigie” nel Mercato di Fanello. 

Adesso Gurrieri rompe gli indugi, dopo aver anche saputo circa un mese fa che circolava una proposta di regolamento e della quale lui, da sempre attento al tema della Legalità al Mercato di Fanello, non ne sapesse niente.

“L’articolo 2 – dichiara Piero Gurrieri – stabilisce che la società di gestione sarà tenuta ad applicare il D. Lgs. 163/06 in materia di scelta del contraente per beni, servizi e forniture ed i principi di massima partecipazione, pubblicità e concorrenzialità in caso di reclutamento di ogni forma di personale. Con l’articolo 4 si prevede che tutti i verbali della Commissione di Mercato siano pubblici, pubblicati sul sito istituzionale”. Le rilevanti novità non si esauriscono così, nell’articolo 5 si tratta il tema della nomina del Direttore del Mercato. “Questa si avrà tramite un concorso pubblico”.

Altre novità sostanziali della proposta che, da oggi, sarà al vaglio del Consiglio Comunale, sono la “pesa elettronica” e la costituzione di un comitato per la legalità interforze, con Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza.

La proposta, ha annunciato Gurrieri, ha il placet del senatore Beppe Lumia e del Movimento 5 Stelle e della Presidente della Presidente Cna Fita, Cinzia Franchini.

In conclusione non poteva mancare un accenno sulla questione del rimpasto in Giunta.

Piero Gurrieri ha ribadito la propria “totale decisione di non far più parte del Governo di Città se la delibera relativa al figlio del collega assessore, Angelo Dezio, non verrà ritirata”. Inoltre Gurrieri ha precisato come “voglio anche valutare la nuova Giunta, anche questo sarà un deterrente per entrarci”.

Infine ad una specifica domanda, Piero Gurrieri, vicepresidente nazionale di “Avviso Pubblico”, ha dichiarato che altri Comuni, con questioni similari al “caso Dezio”, sono stati sbattuti fuori dalla associazione nazionale e che sarebbe il caso si avviasse una istruttoria per capire. “Io mi asterrei – ha concluso Piero Gurrieri – ma certamente è un fatto grave che si discuterà anche in seno ad Avviso Pubblico”.

 

Condividi
Nato a Ragusa il Primo febbraio del 1983 ma orgogliosamente Modicano! Studia al Liceo Classico "Tommaso Campailla" di Modica prima, per poi laurearsi in Giurisprudenza. Tre grandi passioni: Affetti, Scrittura e Giornalismo. "Il 29 marzo del 2009, con una emozione che mai dimenticherò, pubblico il mio primo romanzo: “Ti amo 1 in più dell’infinito…”. A fine 2012, il 22 dicembre, ho pubblicato il mio secondo libro: "Passaggio a Sud Est". Mentre il 27 gennaio ho l’immenso piacere di presentare all’Auditorium “Pietro Floridia” di Modica, il mio terzo lavoro: “Blu Maya”. Oggi collaboro con: l'Agenzia Giornalistica "AGI" ed altre testate giornalistiche".

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine