Vittoria, perseguita la fidanzata e tenta di incendiarle l’abitazione: Carabinieri arrestano 41enne

I Carabinieri di Vittoria hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 41enne, originario del luogo, per tentato incendio doloso e atti persecutori in danno di una donna vittoriese di 38 anni.
Da tempo, la donna subiva aggressioni e molestie da parte del suo compagno particolarmente geloso di lei: i militari dell’Arma, già sabato 9 luglio u.s., erano intervenuti presso il locale Pronto Soccorso, a causa di un’aggressione patita dalla donna per mano di un 41enne, il quale era divenuto, con il passare dei giorni, sempre più conflittuale e violento.
L’escalation di molestie, per motivi passionali, è culminata, nella mattinata di domenica scorsa, nell’ennesimo grave episodio: l’uomo di 41 anni, dopo essersi introdotto all’interno dell’abitazione della donna, previa effrazione di una porta finestra, appiccava fuoco al mobilio della cucina, utilizzando del liquido infiammabile. Grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri, allertati tramite segnalazione pervenuta sul numero di emergenza “112”, si sono evitate ben più gravi conseguenze. L’uomo, sorpreso dai Carabinieri ancora nei pressi dell’abitazione, mentre tentava di allontanarsi a piedi, è stato immediatamente bloccato; i Vigili del Fuoco di Ragusa, in pochi minuti, sono riusciti a domare le fiamme propagatesi all’interno della stanza. Durante il sopralluogo, i militari dell’Arma hanno rinvenuto un accendino e una bottiglia di plastica, ancora contenente tracce di benzina.
Il 41enne, dopo l’udienza di convalida dell’arresto. è stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ragusa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine