Vittoria, sit-in della Cna davanti all’autoporto

Non si può più perdere tempo per l’apertura dell’autoporto di Vittoria. La Cna provinciale è scesa in campo sabato mattina con un sit-in di protesta per chiedere agli enti competenti il completamento dell’importante infrastruttura che si trova in contrada Crivello lungo la Vittoria-Pedalino.

Con questa iniziativa la Cna intende sensibilizzare chi di competenza a sbloccare le procedure e l’opinione pubblica a dare una spinta verso il raggiungimento del traguardo. L’autoporto sorge su un’area di circa venti ettari dove è prevista la realizzazione di due grossi magazzini di circa novemila metri quadrati ciascuno per il deposito delle merci. Assieme ad altre strutture al servizio dell’autotrasporto. Considerato che i lavori sono ormai bloccati da mesi, la Cna intende ottenere risposte concrete sul futuro dell’opera in questione.

“Ecco perché – spiega il presidente provinciale Cna Ragusa, Giuseppe Santocono – abbiamo deciso di indire questa azione di sensibilizzazione convinti come siamo che sull’autoporto sia calato il silenzio”. A sostenere la protesta della Cna anche il Movimento 5 stelle di Vittoria. Presente anche il deputato regionale Vanessa Ferreri che ha parlato dell’ennesima incompiuta della politica ed ha assicurato il proprio impegno affinchè il governo regionale si adoperi per reperire i finanziamenti necessari al completamento dell’opera.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine