Vittoria, ucciso imprenditore Giuseppe Dezio. Carabinieri fermano Gaetano Pepi e i tre figli

Un imprenditore agricolo Giuseppe Dezio, 64 anni, è stato ucciso a coltellate a Vittoria
al termine di una lite con alcuni confinanti della sua proprietà in contrada Alcerito nel Ragusano.

Quattro fermi per l’omicidio a Vittoria, in provincia di Ragusa, di un imprenditore agricolo di 65 anni, Giuseppe Dezio, ucciso oggi a coltellate, in contrada Alcerito.

I quattro, accusati di omicidio volontario in concorso, sono stati interrogati per ore dai carabinieri e poi sottoposti a fermo.

Si tratta di Gaetano Pepi, di 70 anni, e dei figli Alessandro, Antonino e Marco, di 38, 42 e 26 anni. Ferito lievemente uno dei figli. Il sostituto procuratore Valentina Botti si e’recata subito sul posto con il medico legale per l’ispezione cadaverica sul corpo di Giuseppe Dezio. Il delitto sarebbe stato commesso al culmine di una lite sui confini dei terreni e sulla servitu’ di passaggio.

(In ordine Alessandro, Antonino, Gaetano e Marco Pepi)

L’inchiesta è affidata al sostituto procuratore Valentina Botti che è nel luogo del delitto insieme ai carabinieri e ai Ris che stanno effettuando i rilievi del caso.

La vittima era cugino dell’ex assessore Angelo Dezio.

di Salvo Vassallo e Paolo Borrometi

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Aggiungi una immagine